La fattura elettronica: cosa fare e cosa non fare

Quest'anno è entrata a regime la fatturazione elettronica, gettando un po' di confusione su tutti coloro che ne sono coinvolti, ovvero i possessori di partite IVA (persone fisiche o aziende). Tra le problematiche emerse c'è quella relativa al codice destinatario, il codice che l'Agenzia delle Entrate usa in alternativa alla PEC per inviare le fatture e che consente l'automatizzazione del processo.

Molti utenti avranno pensato di doversi scambiare con clienti e fornitori il codice o ancora di dover aggiornare tutte le anagrafiche: non è così, basta unicamente la partita IVA. L'Agenzia delle Entrate infatti, quando riceve una fattura, controlla unicamente la partita o il codice fiscale, consegnandola all'indirizzo telematico indicato nell'area utente degli individui o delle aziende coinvolte. Se non fosse indicato nulla, verrebbe utilizzata in automatica la PEC.

Ovviamente quanto avete indicato nella vostra area utente ha la precedenza su tutto e l'eventuale dichiarazione in fattura di un indirizzo telematico diverso verrebbe ignorata.

L'utilità del codice destinatario

Alla luce di quanto avviene con la fatturazione elettronica, nata per rivoluzionare la gestione amministrativa, si potrebbe erroneamente pensare che il codice destinatario sia inutile e che basti la PEC. In realtà quest'ultima non aiuta a gestire in automatico le fatture, lavoro a cui è invece adibito il suddetto codice.

L'automatizzazione utile per la vostra gestione avviene infatti unicamente grazie a quest'ultimo, che riceve direttamente le fatture dall'Agenzia.

Come usare la fatturazione elettronica su Spedire.com

Aggiornare i dati relativi alla fatturazione elettronica, su Spedire.com è facile e veloce! Abbiamo progettato una soluzione pratica che vi permetterà di avere in automatico i vostri dati di fatturazione elettronica al momento del pagamento, senza che dobbiate inserirli ogni volta per ogni singola spedizione.

La procedura è semplice:

  • Entra nella tua area utente
  • Vai nella sezione “rubrica fatturazione
  • Inserisci i tuoi dati di fatturazione elettronica ed impostali come predefiniti
A questo punto il sistema salverà i tuoi dati per la fatturazione elettronica e al momento del prossimo acquisto compariranno in automatico, così potrai procedere alla tua spedizione senza inserirli ogni volta.

 

Categorie: Spedizioni per aziende

Il team di Spedire.com

Il team di Spedire.com

Spedire.com è la compagnia di spedizioni online più grande in Italia che conta su più di 50.000 utenti registrati. I nostri clienti apprezzano il nostro servizio così tanto che ci hanno lasciato più di 1,000 commenti positivi con una percentuale di soddisfazione del 98%.

Previous post

Next post

    Fai subito la tua prima spedizione con Spedire.com
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 10% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Post più letti

    Cosa fare se il tuo pacco è fermo alla dogana?
    Consigli su come spedire farmaci all'estero
    Come spedire documenti in modo sicuro
    Spedire alimenti all'estero: quali regole vanno rispettate?
    Come compilare la fattura commerciale per le tue spedizioni fuori dall'Unione Europea

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA