Come spedire un pacco Amazon

Il team di Spedire.com - 13 settembre 2019 0 Commenti

Ci sono dei luoghi, dei prodotti, dei servizi, che sono una spia indicativa del tempo in cui queste sorgono, un emblema di una data società.

Tutte le epoche hanno avuto i loro segni distintivi, a volte riconducibili a delle specifiche aziende. Se nominassimo, ad esempio Vespa e Lambretta, la mente di ognuno di noi volerebbe verso gli anni ‘60 del boom economico, con la rinnovata libertà economica, possibile dopo anni bui e sacrificati, se invece ci riferissimo ai Moncler, non potremmo fare a meno di pensare ai paninari e agli eccessi degli anni ‘80.

Seguendo questo principio, se dovessimo pensare a dei servizi e delle aziende che caratterizzano il nostro tempo, sicuramente tra questi non potremmo non includere Amazon, enorme marketplace online, presente in quasi ogni parte del mondo e con il quale ognuno di noi ha avuto a che fare almeno una volta nella sua vita.

Amazon è ad oggi, il gigante mondiale del commercio online dalla A alla Z, come indica visivamente il suo logo. Qualsiasi cosa tu voglia acquistare (o vendere), Amazon avrà sicuramente una folta lista di prodotti da proporti e tra cui scegliere.

La diffusione planetaria e la fiducia accordata dagli utenti alla creatura di Jeff Bezos, è riscontrabile anche nei numeri da paura che la riguardano, e che ne fanno la più grande azienda quotata al mondo: ha un fatturato annuo di circa 232,9 miliardi di dollari, e impiega circa 647.500 dipendenti.

 

Amazon e il mondo delle spedizioni

Come in ogni altra attività di commercio online, non si può scindere il momento della vendita da quello della spedizione di ciò che si è venduto.

La logistica infatti, è spesso parte integrante, e vero e proprio prolungamento della figura di un’azienda e del processo di acquisto.

Proprio per questo motivo, se ripensiamo ai numeri prima illustrati circa il fatturato annuo e il numero di dipendenti impiegati essenzialmente nella gestione dei magazzini, è facile immaginare come anche il numero delle merci movimentate da Amazon si attestino su numeri da capogiro.

Amazon spedisce circa 13,7 milioni di pacchi al giorno in tutto il mondo, circa 9500 pacchi al minuto e più di 5 miliardi di pacchi all’anno, e parliamo dei pacchi spediti direttamente da Amazon logistica, non tenendo conto delle spedizioni operate da terzi.

Amazon si configura così, non solo come la più grande internet company al mondo, ma anche come un importante operatore delle spedizioni, con i suoi circa 300 centri logistici previsti per il 2020, e come un propulsore per tutte quelle aziende di corrieri espresso che vedono in essa una fonte sostanziosa di commesse e profitti.

A riprova di quanto detto, basti pensare che Amazon logistica e Amazon Italia Transport sono stati censiti nell’elenco degli operatori postali autorizzati per il territorio italiano, ottenendo l’autorizzazione generale che include le consegne effettuate normalmente dai corrieri espressi.

Alla luce di questo, e al fatto che sicuramente avrai avuto almeno un’esperienza con Amazon, sia che tu lo abbia fatto (o lo farai) in veste di venditore che ha bisogno di inviare gli oggetti venduti tramite la piattaforma, che in quello di cliente che ha la necessità di effettuare un reso di un prodotto che non lo ha soddisfatto al 100%.

Vediamo insieme come spedire un pacco Amazon, le varie opzioni a tua disposizione, come gestire al meglio l’invio, per il quale l’azienda prevede degli standard elevati, e alcuni consigli per rendere questa parte importantissima del processo di compravendita il più conveniente possibile, senza per questo sacrificare la qualità.

 

Venditore? Come spedire un pacco Amazon: le tue opzioni

Prima di analizzare le varie opzioni che hai a disposizione per spedire un pacco con gli oggetti venduti sul marketplace, diamo una veloce occhiata ai vari profili venditore attivabili sulla piattaforma.

È importante approfondire questo discorso perchè, a seconda che tu sia un venditore occasionale o professionale, e in base ai servizi a cui decidi di aderire, avrai più o meno opzioni tra cui scegliere per inviare i tuoi pacchi.

Tratteremo meglio il discorso tra poco, ma iniziamo con il dire che hai a disposizione sostanzialmente queste due opzioni:

 

  • Potrai aderire al programma FBA (Amazon fulfilled program) e demandare ad Amazon stoccaggio, confezionamento e spedizione dei tuoi prodotti, che avverrà tramite Amazon logistica.

  • Potrai decidere di utilizzare Amazon solo come vetrina per vendere, e gestire in proprio le tue spedizioni.

 

Vediamo quindi come spedire un pacco Amazon, in base al tuo profilo venditore.

 

come spedire pacco amazon

 

Profili venditore Amazon: privato o professionale

Per poter vendere su Amazon, è necessario avere un account: potrai mettere in vendita ciò che ritieni opportuno, sia che tu sia un semplice cittadino privato che vuole guadagnare qualcosa da ciò di cui non ha più bisogno, o di cui vuole liberarsi, sia che tu sia un venditore professionale, e hai fatto del commercio il tuo mestiere.

Quindi, il primo passo da fare è iscriversi sul sito e inserire i dati che ti verranno richiesti tra cui:

 

  • Nome e Cognome

  • Numero di carta di credito (necessaria sia per effettuare pagamenti sia per saldare le commissioni legate alla vendita)

  • Numero di telefono

 

E nel caso tu decida di attivare un profilo business:

 

  • Partita Iva e dati relativi all’azienda

  • Conto corrente bancario sul quale ricevere i pagamenti relativi all’incasso a tuo conto effettuati da Amazon

 

Sostanzialmente, potrai scegliere di attivare due account:

 

  1. Account Base: questo è il profilo attivabile dai semplici cittadini, sia per poter effettuare acquisti, sia per vendere come venditore occasionale fino a 40 articoli al mese. In questo caso, è previsto il pagamento di una commissione di 0,99 euro solo nel caso in cui gli oggetti che inserisci sul marketplace siano effettivamente venduti, a cui aggiungere le commissioni su segnalazione previste dal programma di vendita Amazon. Per questo tipo di profilo, la spedizione dovrà essere gestita ed organizzata da te personalmente.

  2. Account Pro: profilo attivabile se sei un venditore professionale con partita Iva, ti consente, previo pagamento di una quota di abbonamento mensile di 39 euro + IVA, di poter vendere un numero illimitato di oggetti. Per questo tipo di profilo, Amazon mette a disposizione un cospicuo numero di strumenti che facilitano sia il caricamento che la vendita dei prodotti. Con l’Account Pro, è possibile aderire ad Amazon logistica ed essere inseriti quindi nel programma Amazon Prime. Per l’Account Pro, potrai decidere sia di affidarti ad Amazon per la spedizione dei tuoi prodotti, che gestire in autonomia lo stoccaggio in magazzino e l’invio degli ordini finalizzati su Amazon marketplace.

 

L’importanza della logistica per Amazon

Come anticipato prima, per quanto riguarda il mondo del commercio online, non si può dividere il discorso vendita e marketing da quello della consegna dei prodotti: se nel commercio convenzionale il ciclo era Vendita> Sponsorizzazione >Acquisto, adesso l’intero processo si è arricchito di un passo: Vendita>Sponsorizzazione>Acquisto>Spedizione e consegna.

Curare nei minimi dettagli la qualità di ognuno di questi momenti può fare la differenza tra il successo e il fallimento della propria attività, e questo Amazon lo sa bene: questo è il motivo alla base dell’enorme attenzione ed interesse che Amazon pone alla logistica, ai tempi e modalità di consegna di ciò che viene venduto sotto la propria insegna.

È anche la ragione che ha spinto Bezos a curare non solo le dinamiche di vendita e sponsorizzazione all’interno della propria piattaforma, ma anche a creare ed incrementare una rete di magazzini di stoccaggio ed invio per poter gestire personalmente l’ultima parte del ciclo di vendita del commercio online.

Ne è prova il considerevole incremento del numero dei centri logistici Amazon dislocati in tutto il mondo: se nel 1998 vi erano solo tre centri in tutto il mondo, dopo solo dieci anni ve ne erano 264, e questo è un numero destinato a crescere esponenzialmente.

Decidere di affidarsi alla logistica di Amazon ha però un costo, che non tutti i venditori vogliono sostenere, sia per ragioni economiche che commerciali: per questo Amazon dà comunque la possibilità di poter gestire le spedizioni in autonomia, ma ha messo in piedi un sistema per cui il cliente finale possa monitorare e valutare il servizio offerto dai merchant, e valutare se questo rispetta gli stretti parametri della garanzia dalla A alla Z di Amazon. Perciò è necessario scegliere un servizio di corriere espresso di qualità per l’invio di pacchi Amazon, pena l’esclusione dal programma e una sicura perdita di tempo e denaro.

Vediamo ora come spedire un pacco Amazon sia affidandosi a logistica, che curando la spedizione per proprio conto.

 

FBA Amazon fulfilled program o Amazon logistica

Logistica di Amazon è il servizio utilizzabile dagli utenti con Account Pro, che consente di delegare ad Amazon le operazioni di stoccaggio, imballaggio, consegna dei tuoi ordini, assistenza clienti e servizio resi.

Logistica ti consente di entrare a far parte del programma Amazon Prime, che tra le altre cose, consente agli abbonati di usufruire di spedizioni veloci in un giorno, gratuite su tutti gli oggetti gestiti direttamente da Amazon, sia che essi siano venduti direttamente dal colosso, sia che siano in gestione della stessa: questo è un enorme vantaggio in quanto, per lo stesso prodotto, i clienti Prime sceglieranno sicuramente quelli inclusi nel programma e contrassegnati dal logo FBA (Fulfilled By Amazon), ovvero interamente gestito da Amazon.

Inoltre con logistica di Amazon, potrai ampliare la tua attività in tutta Europa, grazie alla promozione di Amazon su tutti i marketplace europei e alla garanzia offerta da Amazon di una consegna rapida e semplice anche all’estero.

Se decidessi di valutare di affidarti ad Amazon stessa per la consegna dei tuoi prodotti, non dovrai far altro che inviare tutto quanto quello che decidi di mettere in vendita al più vicino centro Amazon. Dal momento in cui la merce lascia la tua sede, sarà il colosso ad occuparsi di tutto quanto riguarda la logistica, lasciando a te il solo compito di dedicarti allo studio delle tue personali strategie commerciali.

I costi di Amazon FBA, sono calcolati a consumo, non prevedono nessuna quota abbonamento, perciò pagherai solo per i servizi di cui effettivamente usufruirai.

Aderire a FBA prevede il pagamento di:

 

  • Tariffa di gestione, che è fissa per unità, ed è calcolata in base al tipo di prodotto, alle sue dimensioni e peso

  • Tariffa di stoccaggio, che è applicata per metro cubo al mese

 

Di certo, per quanto possa essere conveniente dal punto di vista della promozione dei propri prodotti e della comodità di non doversi occupare di nulla che riguardi la gestione delle spedizioni, aderire al programma FBA prevede dei costi da sostenere non indifferenti, che incidono per un buon 15%-20% sui profitti.

Non tutti possono permettersi di affrontare tali spese e restare competitivi sul mercato; per questo Amazon ti dà la possibilità di gestire in prima persona lo stoccaggio, il confezionamento e la spedizione dei propri ordini.

 

come spedire pacco amazon


Spedizioni per proprio conto: scegli il meglio

Se decidi di provvedere per conto tuo alla spedizione dei tuoi ordini, è importante che tu scelga un servizio qualitativamente buono, in quanto Amazon punta molto sulle tempistiche e sulla qualità delle consegne dei prodotti venduti sulla piattaforma e scegliere di usufruire di un servizio scadente, potrebbe rivelarsi controproducente per la tua attività.

Di contro, essere presenti sul marketplace, e quindi su un enorme comparatore prezzi, ti mette in condizione di dover studiare delle strategie commerciali che ti consentano di distinguerti dalle altre offerte proposte, e dalla stessa spedizione gratuita e veloce Amazon Prime.

Quindi, non avrai solo l’esigenza di selezionare un corriere che ti offra affidabilità e puntualità di consegna, ma anche un servizio che ti consenta di risparmiare sulle tariffe di spedizione, per offrire, idealmente, delle spese di spedizione basse, o meglio gratuite (che è il motivo per cui molti decidono di effettuare anche acquisti di beni di prima necessità su Amazon).

A tal proposito, ti consigliamo di scegliere un servizio di spedizione online come quello offerto da noi di Spedire.com, che ti consente di selezionare i servizi offerti dai migliori corrieri attivi nel mercato nazionale, a tariffe economiche e più basse fino all’80% di quello che ti proporrebbero gli stessi corrieri se contattati personalmente.

Questo è possibile grazie ad importanti accordi commerciali stipulati con gli stessi, che si basano sul volume degli invii mensili. Accordi che consentono a te di risparmiare, senza per questo rinunciare alla qualità offerta dai big player del settore.

Inoltre, se il tuo volume di affari è importante, potrai scoprire il servizio Spedire Plus e valutare di acquistare i nostri pacchetti crediti, che ti permetteranno di abbattere ulteriormente le tariffe di spedizione, grazie al riconoscimento di un bonus spedizioni in base al numero di crediti acquistati.

Non da meno, anche la fatturazione e il pagamento delle fatture stesse risulterà semplificato, in quanto, nonostante potrai scegliere volta per volta il corriere adatto alle tue esigenze, la fattura sarà unica ed erogata da Spedire.com, con conseguente risparmio di tempo e risorse da dedicare alla promozione dei tuoi prodotti su Amazon.

Spedire.com è la scelta che ti permetterà di coniugare la qualità richiesta da Amazon, con la necessità di risparmiare sui costi di gestione del processo di vendita.

New Call-to-action


Cliente? Come spedire un pacco Amazon indietro: servizio resi

Non solo i venditori hanno la necessità di inviare dei pacchi Amazon, ma anche gli stessi clienti, a volte, possono voler rimandare indietro un pacco ad Amazon, per ripensamento sugli acquisti o perché il prodotto ricevuto è difettoso o rotto, o per qualsiasi altro motivo ti venga in mente. Amazon infatti ti offre la possibilità di effettuare un reso dei tuoi acquisti, entro trenta giorni dalla data di ricevimento degli stessi, senza dover giustificare la tua scelta.

Vediamo quindi come spedire un pacco Amazon, nel caso volessi effettuare un reso se non fossi soddisfatto dei tuoi acquisti.

 

Restituisci i tuoi acquisti ad Amazon: le opzioni disponibili

Come prima, anche qui è necessario fare una distinzione tra i profili del venditore a cui ci siamo rivolti per acquistare: infatti le opzioni di spedizione disponibili per i resi, variano a seconda che il venditore sia privato o professionista, o se abbia o no aderito al programma logistica.

Approfondiremo il discorso a breve, ma per ora ti interesserà sapere che:

 

  • Se hai acquistato da un soggetto privato, dovrai concordare con il venditore le modalità con cui restituire i prodotti di cui non sei soddisfatto

  • Se hai acquistato da un un venditore che opera su Marketplace, dovrai controllare le sue politiche di reso, disponibili sul suo profilo venditore, e seguire le sue istruzioni. Nel caso non dovesse esserci specificato nulla, si applicheranno le previsioni contenute nella Garanzia legale e rimborsi, disponibile sulla pagina di aiuto Amazon.

  • Se il venditore ha aderito al programma FBA o hai acquistato direttamente da Amazon, potrai rivolgerti al loro servizio clienti; potrai scegliere tra il servizio etichette resi o valutare di rivolgerti ad un corriere di tua fiducia e organizzare la restituzione per conto tuo.

 

Come restituire un articolo

Per prima cosa, ti interesserà sapere che potrai restituire la maggior parte degli articoli venduti su Amazon.it accedendo dalla sezione del tuo account “I miei ordini”. Potrai farlo entro 30 giorni dalla data di consegna del pacco, nel caso l’articolo acquistato sia difettoso, danneggiato o non è conforme a quanto acquistato, ma anche nel caso tu abbia semplicemente ripensato all’acquisto.

Questo è possibile grazie alla speciale politica resi di Amazon che non richiede giustificazioni per effettuare una restituzione entro l’arco temporale dei 30 giorni.

Analizziamo adesso le modalità di restituzione in base alle modalità di acquisto degli articoli e scopriamo come spedire un pacco Amazon che vogliamo restituire perché non ci soddisfa.

 

come spedire pacco amazon

 

Restituire un articolo acquistato su Amazon.it o acquistato da Merchant FBA

Qui di seguito, ti illustreremo i passi da compiere per poter restituire i tuoi articoli ad Amazon:

 

  1. Vai nella sezione “i miei Ordini”

  2. Clicca su Restituisci o sostituisci articoli

  3. Seleziona l’articolo o gli articoli che vuoi sostituire

  4. Scegli un’opzione dal menu Motivazione della richiesta

  5. Seleziona la tua opzione di reso

  6. Seleziona il metodo di restituzione che preferisci tra quelli disponibili e

  7. Clicca su Stampa l’etichetta e le istruzioni

  8. Segui le istruzioni riportate sull’etichetta

  9. Controlla lo stato del tuo reso sempre dalla sezioni “I miei ordini”

 

Restituire un articolo acquistato da marketplace

Nel caso tu avessi acquistato da un venditore che non si affida a logistica di Amazon per le sue spedizioni, la procedura per restituire gli articoli differisce leggermente da quella esposta sopra.

Ricorda comunque che i venditori che scelgono di proporre i loro prodotti su marketplace sono tenuti ad applicare politiche di reso conformi a quelle applicate da Amazon e, se così non fosse, potrai inviare un reclamo in base alla garanzia dalla A alla Z.

Puoi controllare la politica dei resi di un venditore visitando il suo profilo, raggiungibile cliccando sul suo nome, disponibile nella sezione “I miei ordini”.

Da qui dovrai cliccare sul “Resi, Garanzie e rimborsi”.

Potrai avviare la procedura di reso seguendo i primi due punti della procedura illustrata prima, ma a quel punto dovrai aspettare che il venditore approvi la tua richiesta e ti invii l’etichetta da da stampare ed allegare all’oggetto da restituire.

In questo caso, se la motivazione del reso riguarda un tuo ripensamento, le spese di spedizione per la restituzione degli articoli al venditore sono a tuo carico, mentre se ricevi un articolo difettoso o non conforme a quanto acquistato, potresti avere diritto ad un rimborso integrale.

In accordo alle politiche del diritto di recesso, se restituisci il tuo articolo entro 14 giorni di calendario dalla consegna, avrai diritto ad un rimborso integrale sia delle spese di spedizione sostenute per ricevere il prodotto, sia del prezzo pagato per l’acquisto dello stesso, ma il venditore non sarà tenuto a rimborsarti quelle sostenute per la restituzione.

 

Come spedire un pacco ad Amazon: tutte le opzioni di spedizione

È arrivato il momento di analizzare le modalità di restituzione disponibili per rimandare indietro un pacco ad Amazon, che avviene sempre mediante il servizio di etichette di reso e che sono:

 

  • Reso tramite ritiro a domicilio

  • Reso tramite ufficio postale

  • Reso con etichetta non prepagata

 

In generale, il servizio di etichette prepagate è disponibile solo per gli articoli venduti direttamente da Amazon; in questo caso potrai decidere se consegnarlo al più vicino ufficio postale, o attendere il ritiro a domicilio da parte di un corriere.

Se la restituzione avviene per un articolo danneggiato o difettoso, non ti verrà addebitato nessun costo per la spedizione, altrimenti ti saranno scalate dall’importo del rimborso le spese previste per l’invio.

 

Reso tramite ritiro a domicilio

Se scegli questa modalità di restituzione, il tuo pacco sarà ritirato presso il tuo domicilio direttamente da un corriere inviato da Amazon. Al momento del ritiro non dovrai pagare nulla, ma, nel caso la restituzione avvenga per una ragione non imputabile ad errori di Amazon, ma semplicemente per un tuo ripensamento, ti verrà detratto dalla somma del rimborso un importo di 5,75 per le spese di restituzione.

Resta a tuo carico il compito di imballare al meglio il pacco da restituire e consegnare al corriere.

 

come spedire pacco amazon

 

Reso con consegna al più vicino ufficio postale

Se non hai la possibilità di aspettare il corriere a casa, o vuoi risparmiare sulla tariffa di spedizione, puoi decidere di avvalerti del servizio reso presso un ufficio postale: in questo caso infatti, le spese da sostenere per la restituzione del pacco si riducono a 4 euro.

Con questa modalità, dovrai preparare il pacco e recarti presso l’ufficio postale che preferisci e consegnare il tuo pacco insieme all’etichetta di reso.

Anche in questo caso, le spese di spedizione ti verranno detratte (solo nel caso sia previsto) dal totale del rimborso a cui si ha diritto.

 

Reso con etichetta non prepagata

Se scegli di usufruire del servizio reso con etichetta non prepagata, potrai restituire il tuo articolo scegliendo il servizio di spedizione che preferisci e sostenendo direttamente le spese per l’invio.

Qualora tu stessi effettuando un reso ai sensi della garanzia legale, le spese sostenute ti verranno rimborsate una volta ricevuto il pacco: è solo importante che le spese sostenute per la spedizione siano visibili sul pacco.

Dovrai, in questo caso, preparare al meglio il tuo pacco ed inviarlo al centro resi Amazon.

Questa opzione è anche quella disponibile per restituire gli articoli direttamente ai venditori marketplace.

Anche in questo caso, ti consigliamo di scegliere i servizi di spedizione online di Spedire.com, che consente anche ai privati di spedire con i migliori corrieri espressi senza la necessità di attivare abbonamenti né dover perdere del tempo in code presso l’ufficio postale.

Potrai, comodamente dal pc di casa, visualizzare in pochi click i preventivi dei principali corrieri partner, e selezionare il preventivo più adatto alle tue esigenze.

In pochi minuti, potrai acquistare la tua spedizione e pagarla direttamente online con Paypal o carta di credito. Se non hai la possibilità di restare in casa ad attendere che il corriere ritiri il tuo pacco, potrai anche usufruire del servizio Indabox, che ti consente di programmare il ritiro dei tuoi pacchi presso bar, edicole o supermercati aderenti nelle tue vicinanze.

Spedire.com ti consentirà di restituire il tuo pacco Amazon senza stress e a tariffe economiche e convenienti, per acquisti senza pensieri.

 

Conclusione

Sia che tu abbia la necessità di inviare pacchi ai tuoi clienti Amazon, sia che tu voglia restituire un pacco per un acquisto errato, se non ti affidi direttamente ad Amazon logistica, scegli noi di Spedire.com: saremo in grado di offrirti qualità, convenienza e la tranquillità di gestire le tue spedizioni nella maniera più semplice e veloce possibile.

 

Acquista ora su spedire.com

Categorie: Spedizioni online

Il team di Spedire.com

Il team di Spedire.com

Spedire.com è la compagnia di spedizioni online più grande in Italia che conta più di 100.000 clienti serviti e 500.000 visitatori online al mese. I nostri clienti apprezzano il nostro servizio così tanto che ci hanno lasciato più di 1.400 recensioni positive con una percentuale di soddisfazione del 98%.

Previous post

Next post

    Fai subito la tua prima spedizione con Spedire.com
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 10% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Post più letti

    Cosa fare se il tuo pacco è fermo alla dogana?
    Come spedire una lettera in Italia
    Il calcolo dazi doganali online per spedire e ricevere merci senza errori
    Spedizione con contrassegno: cosa sapere per spedire e pagare all'arrivo
    Tracciare pacco ordinario in 3 semplici mosse

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA