Spedizioni Roma: come inviare e ricevere pacchi dalla capitale

Il team di Spedire.com - 24 settembre 2019 0 Commenti

Non solo Capitale d'Italia, Roma è una delle città principali per spedire e ricevere pacchi.

Oggi ci sono una serie di strumenti che possono essere utilizzati per inviare e per ricevere pacchi dalla capitale; in questo articolo ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.


Come spedire pacchi da Roma in Italia

Per spedire pacchi da Roma all’interno del territorio italiano, il primo passo da compiere è la scelta di un corriere.

Il corriere prescelto è il soggetto che riesce a coniugare il servizio più adatto alle proprie esigenze con l’offerta economica più vantaggiosa e il rispetto delle tempistiche. Ciò significa che il corriere migliore in assoluto non esiste, ma si tratta di una valutazione del soggetto sulla base di fattori riferiti alle spedizioni, alla struttura aziendale e alla reputazione.

Tutti questi elementi consentono di analizzare a 360 gradi le variabili che potrebbero influire sulla scelta della miglior opzione e dunque, di identificare i criteri di selezione del corriere più adatto alle proprie necessità.

Per spedire pacchi da Roma in Italia, si può ricorrere a diverse realtà, in base alle proprie esigenze di qualità e sicurezza del trasporto, velocità e costo.

Alcuni corrieri operano a livello nazionale e hanno costi contenuti, altri sono costosi e offrono un servizio impeccabile, altri ancora sono più economici, ma non necessariamente scadenti. C'è chi sceglie di proporre spedizioni generaliste e chi invece si specializza in specifici settori merceologici: esiste una scelta ideale per ogni esigenza personale.

Vale la pena quindi, descrivere le diverse alternative dividendo i soggetti in macrogruppi, di cui identificheremo pregi e difetti.


SDA e Poste Italiane

Nonostante a prima impressione possano sembrare due distinti corrieri, appartengono allo stesso gruppo: il corriere SDA è parte integrante del gruppo facente capo alle Poste Italiane, la cui grande capillarità (sicuramente ineguagliata nel nostro Paese) è certamente il pregio maggiore del binomio grazie ai 13.000 uffici presenti sul territorio italiano. I prezzi di entrambi sono decisamente competitivi, così come la tempistica. L'affidabilità, invece, non è una delle migliori caratteristiche.


DHL, Fedex, UPS e TNT

Accanto ai corrieri italiani, ci sono una serie di player internazionali, solidi e affidabili.

Stiamo parlando dei grandi corrieri internazionali: ovvero DHL, Fedex, UPS e TNT.

Si tratta di nomi che tutti conoscono, grazie alla loro fama e alla loro solidità nel settore. Questi operatori sono in grado di spedire pacchi in tutti il mondo, sono dotati di mezzi sia su ruota, sia aerei e sono sopra la media per affidabilità e velocità di servizio. Lo svantaggio? Sono sicuramente più costosi di altri servizi.

La loro forza non deriva solo dal nome dunque, ma soprattutto per l'eccellenza del servizio che possono garantire in virtù della propria dimensione: il servizio prestato per spedire pacchi in Italia e in Europa è sicuramente il migliore.

spedizioni-roma


GLS, Nexive e BRT

Tra la fascia “economy” e la fascia “premium”, ci sono una serie di corrieri che si pongono come giusto compromesso tra efficacia ed efficienza. Stiamo parlando di GLS, Nexive e BRT.

Questi corrieri hanno come obiettivo lo stesso target di clienti, ma, a ben guardare, sono piuttosto differenti tra loro. Se da un lato contrapponiamo dei prezzi più che ragionevoli e un servizio complessivamente positivo, vale la pena sottolineare l'affidabilità di GLS (azienda internazionale parte del gruppo Royal Mail, le poste britanniche) e la notevole capillarità delle nostrane Nexive (che è anche specializzata nei pacchi di piccole dimensioni) e BRT, con il suo immenso parterre di servizi al cliente (privato e commerciale).

Una volta scelto il corriere, è necessario preparare e imballare il pacco seguendo le istruzioni e prenotare un ritiro presso un domicilio o un'azienda.

Per fare questo, oggi è possibile effettuare una richiesta compilando il form direttamente online sul sito del corriere di riferimento, oppure contattando la sede di competenza per il territorio.

Tra le informazioni necessarie per richiedere il ritiro è necessario indicare:

  • Nome e cognome, ragione sociale dell’azienda o della persona

  • Recapito telefonico

  • Indirizzo email

Nel caso in cui la merce dovesse essere ritirata presso un altro indirizzo, è necessario specificarlo. Inoltre, segnala la data in cui desideri venga effettuato il ritiro e gli orari di apertura dell'azienda.

Al momento della richiesta, dovrai indicare i dati del destinatario (Ragione Sociale della società destinataria della spedizione, esatto indirizzo, persona di riferimento, recapito telefonico, orari di apertura) eventuali opzioni accessorie per la consegna, il tipo di merce da spedire, il numero di colli di cui è composta la spedizione, le loro dimensioni ed i pesi.

Dovrai inoltre, comunicare la modalità di pagamento preferita: pagamento a carico del mittente (porto franco) oppure a carico del destinatario (porto assegnato).

Al momento del ritiro, sarà necessario avere pronto il bollettino di spedizione. Nel caso in cui si tratti di più spedizioni, sarà necessaria la distinta riepilogativa.

Una volta ritirata la merce, vengono controllati gli imballi per verificarne la conformità rispetto a quanto dichiarato in sede di richiesta. Se tutto è corretto, si procede con l’apposizione del segnacollo e l’effettiva spedizione a destinazione.


Come spedire pacchi da Roma all’estero

Spedire in Europa o in territorio internazionale non è così complesso o così diverso come può sembrare. Si procede come per la spedizione su territorio nazionale, in termini di imballaggio e di iter procedimentale.

Ciò che cambia è la documentazione: oltre al documento di trasporto (esclusivamente per le spedizioni fuori dall’Unione Europea), bisogna allegare anche la documentazione doganale. Fate particolare attenzione specialmente se il contenuto è soggetto a particolari restrizioni (vedi i prodotti alimentari o gli oggetti di valore): è possibile richiedere tali informazioni presso un ufficio postale, oppure sul sito web della compagnia scelta.

Come per la spedizione su territorio nazionale, ci sono tantissimi corrieri che offrono il servizio. FedEx, particolarmente nota a livello internazionale, che consente di inviare pacchi fino a 10 o 25 kg in tutto il mondo, con costi che variano dai 120 ai 580 euro, per i Paesi più lontani e difficilmente raggiungibili.

La seconda opzione è la compagnia tedesca DHL, che permette di spedire fino a 100 kg, stabilendo anche la data e l’ora di arrivo del pacco, ed offre un buon servizio di assistenza clienti. I prezzi partono da 38 euro per i pesi minori, per arrivare addirittura a 2.500 euro.

TNT della Global Service, permette di mandare pacchi anche di grosse dimensioni, tenendo costantemente d’occhio il contenuto grazie al tracciamento.

In alternativa, c’è anche Sendabox, che offre preventivi gratuiti e prezzi decisamente vantaggiosi, soprattutto per le spedizioni nei Paesi Europei.

Un’ulteriore possibilità è rappresentata dai servizi di spedizione presenti in rete.

È molto semplice e a portata di click.

A differenza dei corrieri espresso, anch’essi comunque con una presenza online che garantisce l’intera gestione della spedizione in rete, nel caso di una spedizione tramite servizio online, il mittente, ossia tu ad esempio, puoi pianificare la spedizione senza dover scegliere nello specifico quale corriere utilizzare.

Infatti, a te interessa la qualità del servizio, giusto?

In questo caso, sarà l’esperienza e la competenza di chi sta dietro al servizio online a determinare la scelta del corriere espresso più conveniente e veloce. In altre parole, il valore aggiunto di un servizio online è proprio quello di avere a disposizione un range di corrieri espressi tra cui individuare il più adatto a te.

La procedura per spedire un pacco è davvero semplice e si riduce in pochi click necessari per inviare i dati del mittente, quelli del destinatario e le caratteristiche dell’oggetto da spedire. Il pagamento del servizio avviene tramite Paypal o carta di credito ed è assolutamente sicuro e garantito da sistemi di sicurezza telematica.

Inoltre, qualunque sia il tipo di spedizione, è possibile in qualsiasi momento controllare lo stato della spedizione stessa. Così, inserendo un codice in genere composto da lettere e cifre, in pochi click saprai dov’è il pacco e quanto tempo manca alla consegna nelle mani del destinatario.

come imballare un pacco


Come ricevere pacchi a Roma o in qualsiasi altra località

Ricevere pacchi non è detto sia più semplice che spedirli, anzi. Oggi gli orari lavorativi, lo stile di vita frenetico e il tempo speso fuori casa potrebbero determinare qualche difficoltà nella consegna del pacco.

Il corriere, infatti, potrebbe non trovare nessuno a casa e dunque non recapitare il pacco al primo tentativo. Come è possibile evitare questo disagio? Oggi, ci sono numerose soluzioni che possono risultare ben più vantaggiose della consegna presso il proprio domicilio.


Indicare un diverso indirizzo di spedizione

Quando si fanno acquisti in rete sui maggiori portali eCommerce, sebbene al momento della registrazione sul sito si sia obbligati a fornire i propri dati personali, è sempre possibile indicare un indirizzo diverso di spedizione che, tra l’altro, può differire ulteriormente da quello di fatturazione.


Indicare l’indirizzo aziendale

Una valida alternativa al domicilio della propria residenza, specialmente se non è presente una portineria, può essere costituita dall’indirizzo dell’azienda in cui si lavora. I corrieri, infatti, a meno di accordi diversi con il venditore, effettuano la consegna solo durante i giorni feriali.


Usufruire del servizio "Casella Postale" di Poste Italiane

Se non si ha un recapito fisso, non si vuole ricevere corrispondenza a casa, oppure non si ha la possibilità di scegliere il proprio posto di lavoro come luogo da indicare per il recapito della merce, è possibile usufruire del servizio messo a disposizione da Poste Italiane e denominato “Casella postale”.

Per ricevere la corrispondenza, infatti, è possibile noleggiare una casella postale presso uno degli uffici postali abilitati, e ritirare il tutto durante i normali orari di apertura.

Cos’è una casella postale? La casella postale è un piccolo spazio fisico, numerato e chiuso a chiave, che viene affittato, per un certo periodo di tempo, da un istituto postale ad un privato dietro il corrispettivo di un canone. I suoi utilizzi principali sono quelli di recapito personale e quello di ricezione della corrispondenza.


Come aprire e usare una Casella Postale?

Nel caso si scelga di aprire una Casella Postale per risolvere il problema della consegna dei pacchi, vediamo cosa occorre:

  • Essere maggiorenni

  • Versare un canone annuale, che varia a seconda delle dimensioni della cassetta che si intende noleggiare

  • Presentarsi con un documento di identità (o un certificato di iscrizione alla Camera di Commercio) presso l’ufficio postale abilitato e compilare un modulo apposito nell’ufficio postale stesso

  • Comunicare a venditori e mittenti vari l’attivazione della Casella Postale, il numero della stessa, l’ufficio dove è ubicata, il CAP e la città di destinazione

I prezzi oscillano da un minimo di 100 euro fino a un massimo di 200 euro per quella più grande. Ogni cassetta postale è riservata, poiché può essere aperta solo con la chiave data in dotazione al proprietario.

spedizioni-roma


I ‘Locker’

I cosiddetti “locker” sono punti di ritiro self-service dove si possono ricevere i propri acquisti.

Sono stati, di fatto, pensati e organizzati su scala mondiale da Amazon, di cui restano un servizio accessorio fondamentale per chi acquista dallo store.

I locker sono dislocati in banche, uffici postali, stazioni di servizio, supermercati, centri commerciali, e permettono il ritiro del pacco digitando un codice personale ricevuto con la notifica di avvenuta consegna, su smartphone o via email.

Progressivamente, sempre più eCommerce internazionali si stanno dotando di punti ritiro che permettano una gestione in totale autonomia da parte del cliente. Quando non si acquista su Amazon, però, bisognerà controllare di volta in volta se l’estore prescelto disponga di questi servizi e se la sua copertura territoriale sia soddisfacente.


Le Portinerie di Quartiere

La “portineria di quartiere” è un modello di consegna e ritiro pacchi cittadino che ha l’obiettivo di servire gli abitanti del circondario, riqualificando strutture inutilizzate o sottoutilizzate.

Nato in Francia con 5 punti ritiro in vecchie edicole di Parigi, le prime applicazioni del sistema si hanno in Italia con Portineria 14 a Milano e Percorsi a Bologna.


Usare i servizi online ‘Punti di Ritiro’

Un servizio “Punto di Ritiro” è un sistema di ritiro pacchi per conto del cliente, che fa leva sulla rete di centri convenzionati sul territorio. Questi sono, in genere, esercizi commerciali che mettono a disposizione spazi di magazzino per ricevere la spedizione e garantire la giacenza del pacco fino all’arrivo del cliente (anche per 14 giorni).

Dal punto di vista dell’esercente, è un interessante mezzo per acquisire visibilità e nuovi contatti, ottimizzando la gestione di spazi sotto-utilizzati. Per il cliente, è un servizio smart che permette in modo semplice e a costo quasi zero di ricevere pacchi se non si è a casa.

Il sistema funziona in modo simile con qualunque operatore si scelga:

  • Si trova il punto di ritiro più vicino

  • Si acquista online indicando l’indirizzo del punto di ritiro

  • Si attende di ricevere notifica, tramite sms o app, dell’avvenuta consegna

  • Ci si reca al punto di consegna convenzionato per portare a casa il pacco

Tra i principali servizi online per i Punti di Ritiro in Italia vi sono:


Indabox

Indabox è un nuovo servizio “made in Italy” che permette a tutti gli utenti che effettuano acquisti online di inserire come indirizzo di consegna un punto di ritiro nella propria città, scegliendo quello più comodo e vicino ai luoghi che frequentiamo più spesso, come locali, bar e negozi.

Il motto di Indabox è “Ritiriamo pacchi al posto tuo”: in questo modo, non sarà più necessario attendere ore ed ore l’arrivo del corriere, o in coda alle poste, ma soprattutto eviteremo il fastidio di dover andare in filiale (spesso distante 30-40km) per ritirare pacchi in giacenza.

Al momento, sono disponibili oltre 3.000 punti ritiro sul territorio, con prezzi che variano da 1,8 a 2 € a spedizione (con la possibilità di sottoscrivere abbonamenti per risparmiare).

Il meccanismo risulta piuttosto semplice e user friendly, grazie alla possibilità di segnalare con un clic a Indabox, tramite sito o app, la spedizione in corso verso un punto di ritiro.

New Call-to-action


FermoPoint

FermoPoint è una realtà tutta italiana, un network di negozi e attività commerciali grazie al quale è possibile ritirare comodamente i pacchi senza bisogno di aspettare il corriere a casa per ore o giorni. Il funzionamento è praticamente identico a Indabox, anche se FermoPoint è leggermente più conveniente.

Il punto di forza di Fermopoint è l’integrazione, come servizio di spedizione selezionabile, con decine di importanti eCommerce. Tra questi: Bialetti, Profumeriaweb, Foppapedretti, Showroom Prive, Yeppon, e molti altri.


ProntoPacco

ProntoPacco gioca la sua carta migliore nelle dimensioni della rete di punti ritiro, che è la più vasta in Italia. Ad Agosto 2019 ammonta addirittura a 5.944 centri convenzionati in tutto il Paese.

Un’altra caratteristica interessante di ProntoPacco è che non viene richiesta alcuna carta di credito, né il pagamento online. Si può infatti optare per il pagamento diretto al negoziante quando si ritira il pacco.

Da notare che la maggior parte degli esercenti convenzionati offre il ritiro in maniera completamente gratuita, mentre per chi fa pagare il servizio esiste un tetto massimo di 1,30 €.

Un suggerimento: se questi servizi applicano una tassa per il ritiro e il deposito, una soluzione per ammortizzarla (e in molti casi azzerarla, o addirittura andare in attivo) è quella di comprare online utilizzando il cashback. Il riaccredito che otterrete in questo modo andrà infatti, a compensare eventuali spese extra come quelle di un servizio di ritiro.


Spedizioni a Roma: cosa tenere presente

Il mondo dei corrieri, oggi offre infinite possibilità, sia in termini di spedizione che in termini di consegna pacchi.

Per spedire un pacco a Roma, vi è l’imbarazzo della scelta in termini di modalità e opzioni.

La migliore alternativa sarà determinata dalla tipologia di spedizione da effettuare, le esigenze personali, i tempi di spedizione e di consegna e la cifra che si è disposti ad investire nel trasporto del pacco.

Con tutte queste opzioni a disposizione, scegliere il miglior corriere non è sempre semplice. Eppure anche in questo caso ci sono soluzioni che possono facilitare la scelta.

Spedire.com offre un servizio che permette di spedire i pacchi comodamente da casa, valutando in tempo reale le migliori offerte disponibili, garantendo un risparmio di denaro fino all’80% delle tariffe base dei corrieri.

Il comparatore di spedizioni presente sulla nostra piattaforma infatti, si occupa di interrogare per te i database, cercando le migliori soluzioni offerte dai principali corrieri partner e filtrando in base ai dati inseriti nell’interfaccia, ovvero:

  • Tipo di spedizione, che può essere una spedizione internazionale o nazionale

  • Arrivo e destinazione

  • Tipologia del collo: busta, pacco, spedizione speciale o pallet

  • Dimensioni e peso

Uno strumento facile, comodo e veloce che fornirà la soluzione migliore per le tue spedizioni a Roma!


Acquista ora su spedire.com

Categorie: Spedizioni nazionali, Spedizioni internazionali

Il team di Spedire.com

Il team di Spedire.com

Spedire.com è la compagnia di spedizioni online più grande in Italia che conta su più di 50.000 utenti registrati. I nostri clienti apprezzano il nostro servizio così tanto che ci hanno lasciato più di 1,000 commenti positivi con una percentuale di soddisfazione del 98%.

Previous post

Next post

    Fai subito la tua prima spedizione con Spedire.com
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 10% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Post più letti

    Cosa fare se il tuo pacco è fermo alla dogana?
    Come spedire una lettera in Italia
    Il calcolo dazi doganali online per spedire e ricevere merci senza errori
    Come spedire documenti in modo sicuro
    Spedizione con contrassegno: cosa sapere per spedire e pagare all'arrivo

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA