Home/

Spedizioni online, Spedizioni per aziende

Come la logistica sostenibile può ottimizzare il tuo eCommerce

Le attività online hanno sempre un maggiore impatto sull'ambiente. Un più alto numero di spedizioni si traduce spesso in maggiore CO2 emessa nell'atmosfera. Migliorare si può: grazie alla logistica sostenibile, che ha risvolti positivi sull'ambiente, sulla tua reputazione e sulle entrate.

I consumatori di oggi sono sempre più attenti ai temi della salvaguardia dell'ambiente e della sostenibilità.

Sono anche sempre più solerti nello scegliere le aziende che assicurino un minor impatto ambientale, consapevoli anche di quanto le proprie scelte possano fare la differenza; se devono decidere di acquistare tra due attività, preferiscono rivolgersi a quella che mette in pratica delle politiche green, che appoggia iniziative di compensazione di emissioni di CO2 o assicura una logistica sostenibile.

Quest'ultima è una tematica molto sentita proprio nell'ambito degli eCommerce: la pandemia da un lato, con le sue restrizioni, e dall'altro la naturale crescita del settore, hanno portato sempre più consumatori a servirsi del commercio online rendendo più che mai urgente per gli store affrontare questo problema.

Perché? Secondo l'annuale studio condotto dal consorzio Netcomm, da gennaio ad ottobre 2020 si è registrato un aumento di nuovi clienti per il commercio elettronico pari a 1,3 milioni di unità; numero più che triplicato rispetto ai dati relativi al 2019.

A fine anno, il numero di clienti Italiani che hanno acquistato online ha raggiunto la ragguardevole cifra di 29 milioni e le stime parlano chiaro: il settore dell'eCommerce crescerà ad un ritmo più serrato rispetto all'intera economia mondiale raggiungendo un incremento del 55%.

La crescita sbalorditiva dei numeri del commercio online, si riflette inevitabilmente sulla logistica: più ordini, più consumatori ed inevitabilmente più consegne e mezzi circolanti e quindi maggiore CO2 emessa.

Questo anche in virtù delle aspettative della clientela che è sì attenta alle politiche ambientali, ma che si aspetta spedizioni sempre più veloci e di conseguenza molto più impattanti.

Il futuro della logistica e la sfida della sostenibilità

L'impatto sull'ambiente degli eCommerce e della logistica

Cos'è la logistica sostenibile?

Perché dovresti scegliere la logistica sostenibile

Cosa è possibile fare per poter diminuire il proprio impatto ambientale?

Logistica sostenibile: gli investimenti da fare

La logistica sostenibile passa anche dalle piccole azioni quotidiane

In conclusione

Guida: FCS e KPI: fattori critici e indicatori chiave per aumentare le performance del tuo eCommerce

 

Il futuro della logistica e la sfida della sostenibilità

È quindi arrivato il momento per la tua attività di fronteggiare la sfida della logistica sostenibile, ma di non perdere di vista la necessità di operare il giusto compromesso tra guadagno e politiche ambientali.

Decidere di adeguare la logistica del tuo eCommerce alla nuova sensibilità green ti ripagherà in termini di:

  • Reputazione del tuo brand

  • Vantaggio competitivo: grazie al risparmio e all'abbattimento di costi energetici e materiali di imballaggio

  • Ottimizzazione e razionalizzazione dei processi interni

Scegliere di adeguarsi alla logistica sostenibile non è sempre facile: alcune problematiche sono radicate nella natura stessa del settore e sono superabili parzialmente, solo a fronte di importanti investimenti.

Se non si hanno a disposizione grandi cifre è comunque possibile fare la propria parte grazie a piccoli gesti, accorgimenti e strategie per diminuire il proprio impatto e goderne i benefici: risparmi denaro, ne guadagni in brand reputation e aumenti le entrate.

In questa guida ti suggeriremo alcune strategie per rendere più sostenibile la logistica del tuo eCommerce e analizzeremo come queste si riflettono positivamente sulla tua attività.

 

L'impatto sull'ambiente degli eCommerce e della logistica

Per poter capire perché la logistica sostenibile sia l'argomento in cima alle agende della maggior parte delle aziende, è utile dare uno sguardo alle cifre che riguardano l'impatto che l'eCommerce ha sull'ambiente.

Qual è la percentuale di inquinamento in termini di imballo e trasporti? Quali le tematiche più controverse?

 

Il problema degli imballaggi

La prima e più importante considerazione riguardante la logistica è quella relativa agli imballaggi. Anche il più piccolo oggetto, per poter arrivare in perfette condizioni a destinazione, deve essere imballato con plastica, carta e cartone.

Questi, il più delle volte, sono destinati a non essere riutilizzati e a diventare rifiuto.

Secondo il consorzio Corepla, gli eCommerce contribuiscono all'utilizzo di circa il 15% del totale della plastica immessa al consumo in Italia che è oggi il 200% in più rispetto a dieci anni fa.

 

Trasporto su gomma ed ultimo miglio

Uno dei punti più problematici della logistica è che il trasporto delle spedizioni in Italia avviene quasi esclusivamente su gomma.

Con l'aumento degli acquisti online, inevitabilmente si è assistito ad un aumento dei camion circolanti per le strade dell'intera nazione: secondo uno studio della Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica, nel primo semestre del 2017, si è assistito ad un incremento del 6,5% delle consegne dei corrieri e ad un aumento del numero delle immatricolazioni dei veicoli pesanti che ha registrato un +21,5%.

Inoltre, le stesse avvengono con veicoli vecchi ed inquinanti. L'ISPRA ha rilevato che circa il 70% dei veicoli commerciali leggeri appartiene a una classe inferiore ad Euro 5.

Ancora più preoccupante e problematica è la questione che riguarda "l'ultimo miglio", cioè la parte finale dell'intero processo di una spedizione, in cui avviene la consegna al cliente.

L'eCommerce ha infatti causato un notevole aumento del traffico urbano, una congestione delle principali vie urbane e un aumento dell'inquinamento atmosferico.

 

impatto sull'ambiente degli eCommerce e della logistica infografica

 

Il problema delle consegne veloci

I principali trends per gli eCommerce suggeriscono di proporre consegne rapide e soprattutto personalizzate: i consumatori infatti reputano indispensabile entrare in possesso del proprio pacco in maniera rapida e soprattutto flessibile.

Sulla scia di Amazon, si assiste ad una sempre più crescente richiesta di consegne nel weekend o in orario serale.

Strettamente collegato alla questione dell'ultimo miglio, questa tendenza porta all'aumento del numero di mezzi in circolazione che si muovono con carichi sempre più esigui per soddisfare le richieste di consegna della clientela.

 

I resi e i costi in termini ambientali

La reverse logistic è un tema molto caro agli eCommerce: più che caro, indispensabile.

Le strategie di gestione dei resi sono in grado di spingere ed incrementare le entrate di un eCommerce. Queste si orientano sempre più in direzione di un dilazionamento dei tempi di reso e soprattutto della gratuità dello stesso.

Generalmente queste politiche, per quanto possano rappresentare un'ottima opportunità per gli store, hanno un grosso impatto ambientale.

Secondo i dati raccolti da Presa Diretta, tra il 2010 e il 2015 i resi sono aumentati del 66% e, analizzando l'azienda che ha costruito la sua fortuna sulla reverse logistic, i soli resi di Zalando equivalgono circa al 50% dei prodotti ordinati.

Ciò vuol dire che su 140 milioni di ordini effettuati su Zalando in tutto il mondo, 70 milioni di pacchi sono stati trasportati avanti e indietro, con il relativo raddoppio di CO2 nell'atmosfera.

Alla luce di questi dati è quindi facile intuire come sia necessario mettere in atto delle azioni che consentano al tuo eCommerce di diminuire o per lo meno compensare il proprio impatto ambientale.

 

cos'é la logistica sostenibile infografica

 

Cos'è la logistica sostenibile?

È un principio che include una molteplicità di tecnologie, procedure e attività che hanno come obiettivo quello di ridurre l'impatto ambientale dell'intera catena logistica senza penalizzare però la redditività e la competitività dell'azienda oltre che la qualità del servizio.

È sostanzialmente lo sforzo compiuto dal comparto logistico di trovare un equilibrio tra i bisogni finanziari di un'azienda e quelli ecologici dell'ambiente.

Si mira a raggiungere un esercizio più efficiente e produttivo in termini di energia utilizzata, consumo idrico ed emissioni prodotte.

Ci teniamo a ribadire che riguarda tutta l'intera catena che partecipa alla movimentazione delle merci, perciò anche l'eCommerce posizionato nella parte finale della catena può e deve fare la sua parte.

Come? Creando dei sistemi di riuso e di riciclo dei materiali, così da trasformare gli scarti produttivi o scegliere di affidarsi ad aziende che hanno migliorato o hanno in programma di migliorare la propria efficienza tramite una riorganizzazione dei flussi di trasporto o tramite il rinnovamento della propria flotta con mezzi ad alimentazione meno inquinante.

 

come raggiungere l'obiettivo della logistica sostenibile infografica

 

Per poter realmente dire di utilizzare nella propria azienda una logistica di tipo sostenibile è importante che tutti i protagonisti della catena di approvvigionamento si impegnino a:

  • Ridurre l'inquinamento atmosferico, acustico, idrico e del suolo analizzando l'impatto sull'ambiente

  • Mettere in atto un uso intelligente e razionale delle risorse, riutillizando contenitori e riciclando gli imballaggi

  • Progettare una catena green in cui prodotti e packaging siano concepiti pensando alla sostenibilità ambientale

  • Misurare l'impronta di carbonio per avere un quadro delle emissioni di gas serra causate da un particolare prodotto o servizio. Puoi, ad esempio, seguire la norma UNI EN 16258:2013, che è la metodologia più diffusa per il calcolo e la dichiarazione del consumo di energia e di emissioni di gas ad effetto serra (GHG).
È possibile riuscire a raggiungere più o meno, alti livelli di sostenibilità ambientale, facendo la propria parte, con piccoli e grandi gesti. Sia l'ambiente che la tua azienda ne trarranno indiscutibili vantaggi.

 

perche-scegliere-la-logistica-sostenibile-infografica

 

Perché dovresti scegliere la logistica sostenibile

Quali sono i benefici di cui potrai godere scegliendo di abbracciare una politica delle spedizioni sempre più green?

Decidere di adattare i propri processi operativi e produttivi ai principi della sostenibilità ambientale, selezionare partner che garantiscano un attivo impegno a favore dell'abbattimento delle emissioni di CO2 e in generale, sposare azioni che siano altamente compatibili con la preservazione delle risorse ambientali, comporta da parte dell'azienda degli investimenti più o meno alti a seconda dell'area su cui si decide di agire.

Questo però non deve scoraggiarti: scegliere di adottare per il proprio store un modello di logistica sostenibile ripaga sempre.

I motivi per adottare soluzioni logistiche green possono sostanzialmente essere ricondotti a tre fattori:

  1. Vantaggio competitivo. Le politiche ambientali rendono le imprese più competitive, perché l'uso di materiali riciclabili e la scelta di adoperare energie rinnovabili, permette di abbattere considerevolmente i costi energetici sostenuti dalla tua attività. Parliamo non solo dell'adozione di fonti di energia alternative e verdi, ma anche di sistemi che permettano di razionalizzare ed ottimizzare l'uso dell'energia in base alle reali esigenze di esercizio

  2. Incremento positivo della reputazione del brand. Scegliere di utilizzare strategie di logistica sostenibile, dare un impronta ecologica alla propria attività, comunicare e condividere tali scelte con la clientela porta ad un incremento della propria reputazione. Sono gli stessi consumatori, infatti, che chiedono alle aziende più sensibilità alle tematiche ambientali e di conseguenza premiano chi decide di farsi carico in parte di questa emergenza. Secondo una ricerca Ipsos, 7 Italiani su 10 si definiscono attenti alle questioni ambientali e 8 su 10 ritengono che le aziende debbano considerarle all'interno del proprio business

  3. Incremento delle vendite e dei ricavi. Adottare una simile scelta ti permette di aumentare gli utili, per effetto anche della diminuzione dei costi di esercizio e dell'ottimizzazione dei processi produttivi, ma anche le vendite grazie al miglior posizionamento della tua attività tra la concorrenza che non adotta soluzioni ecologiche e rispettose dell'ambiente.

Tali dati sono, tra le altre cose, confermati dagli stessi imprenditori. Mediatyche ha condotto una ricerca tra 800 aziende con più di dieci dipendenti per cercare di capire come la comunicazione sull'essere un brand sostenibile si riflettesse sulla propria attività. I dati registrati sono interessanti: Il 58,3% ha registrato un incremento positivo della propria brand reputation, il 57,3% una maggiore efficienza dei processi interni,Il 49,3% un maggior contenimento dei costi ed il 39,2% un aumento delle vendite.

Scegliere di dare una svolta green al proprio eCommerce è l'unica scelta opportuna nel panorama odierno.

CTA SpedirePRO - E-Shipping Strategies

 

Cosa è possibile fare per poter diminuire il proprio impatto ambientale?

Esistono un numero considerevole di azioni che potrai mettere in atto per diminuire sempre più l'impatto ambientale della tua attività e rendere più sostenibile la logistica del tuo eCommerce.

Come può essere facilmente intuibile, sono solo alcune le operazioni che potrai mettere in campo in prima persona, sia per le entità degli investimenti da affrontare sia per l'area di competenza.

Analizziamo quindi sommariamente quali sono le più immediate opere che gli operatori logistici possono mettere in essere per rendere la propria impronta più ecologica.

 

Logistica sostenibile: gli investimenti da fare

Per alleggerire il proprio impatto ambientale, l'intera catena di operatori logistici effettuare dei cambi di rotta in materia di infrastrutture, mezzi di trasporto ed automazione. Questo sia per quanto riguarda i processi logistici, che il consumo energetico all'interno dei luoghi di lavoro.

Ma andiamo con ordine.

  • Infrastrutture e fonti di energia rinnovabile. Una logistica sostenibile passa anche dalla ristrutturazione in chiave ecologica dei magazzini logistici. Per quanto riguarda la progettazione e la costruzione, è oggi possibile farlo seguendo delle specifiche misure di sostenibilità. A questo proposito è disponibile il certificato Breeam e il sistema di classificazione dell'efficienza energetica e dell'impronta ecologica degli edifici LEED -Leadership in Energy and Environmental Design- che prendono in esame aspetti come l'efficienza energetica, l'utilizzo di fonti energetiche alternative, la selezione dei materiali di costruzione e il riciclaggio dei residui

  • Rinnovamento della flotta mezzi e utilizzo di mezzi di trasporto a carburante sempre meno impattante, con l'auspicio di un impiego sempre più massivo di automezzi elettrici, soprattutto per risolvere il problema dell'ultimo miglio

  • Automazione e digitalizzazione. Per la gestione del magazzino, adotta una sempre più totale automazione dei processi di smistamento e processazione. Il perché è subito detto: la completa automazione dei processi di magazzino è il modo migliore per raggiungere la massima sostenibilità perché rende nulla la necessità di luce artificiale all'interno dell'impianto. Se non si vuole optare per la completa automazione, è comunque caldamente consigliato adottare sistemi intelligenti di gestione delle risorse idriche ed elettriche, così da ottimizzare il consumo energetico.

Le agenzie di spedizioni possono inoltre migliorare il proprio impatto ambientale riorganizzando ed ottimizzando la propria strategia relativa ai carichi delle flotte, decidendo di utilizzare solo risorse energetiche provenienti da fonti rinnovabili o promuovere attivamente iniziative di compensazione della CO2 emessa durante l'esercizio delle operazioni.

È adesso arrivato il momento di analizzare quelle che sono le azioni che tu e la tua azienda potete mettere in prima persona in atto per avvicinarvi sempre più ad una logistica sostenibile.

 

La logistica sostenibile passa anche dalle piccole azioni quotidiane

La prima grande azione concreta è quella di scegliere di servirsi di fornitori che abbiano davvero deciso di seguire una politica ecologica di diminuzione di impatto ambientale e di investire in tal senso.

In più, puoi mettere in pratica le sette iniziative che possono aiutarti a sposare la causa della logistica sostenibile; l'ambiente ti ringrazierà e i consumatori ti premieranno.

 

1. Utilizza un packaging sostenibile

Secondo una ricerca di Netcomm, l'80% dei clienti del commercio digitale ha dichiarato che l'utilizzo di un imballaggio ecosostenibile trasmette l'attenzione che il brand ha verso le tematiche ambientali; abbiamo già sottolineato quanto la percezione della sensibilità verso le politiche green di un'azienda, per i clienti, possano essere un fattore di scelta tra diversi competitor.

È importante quindi scegliere per le proprie spedizioni un packaging sostenibile.

Ma in cosa si differenzia da quello ordinario? La sostenibilità si misura appunto nell'essere prodotto secondo processi che mirano ad azzerare il proprio impatto; a partire da materiale recuperato e sicuramente riciclabile e/o biodegradabile.

Ma l'orizzonte si va allargando sempre più con lo studio e lo sviluppo di packaging idrosolubile, derivato dalle alghe, dagli scarti vegetali o addirittura piantabile.

 

2. Informa il consumatore sul corretto smaltimento degli imballaggi

Non basta solo utilizzare imballaggi a ridottissimo impatto ambientale, ma è importante informare il cliente che lo riceverà su come smaltirlo correttamente.

Una logistica sostenibile passa infatti anche dal corretto riciclaggio degli scarti ad ogni livello: dal piano industriale sino all'ultimo anello della catena: il cliente.

È tua responsabilità metterlo in condizione di pesare meno sull'ambiente, informandolo sulle modalità di riciclo degli imballaggi di spedizione.

 

3. Ricicla e riutilizza i materiali all'interno della tua sede operativa

Per raggiungere la sostenibilità è necessario ottimizzare l'uso dei materiali e riciclare correttamente gli scarti di lavorazione.

All'interno del tuo magazzino o della sede operativa del tuo eCommerce, cerca quanto più possibile di riutilizzare i materiali di consumo e soprattutto di diminuire il consumo di energia elettrica, carta e plastica e se possibile, affidati a fonti di energie alternative.

 

4. Offri due tipi di spedizione

Il nodo più ostico della logistica sostenibile è quello di dover trovare un equilibrio tra la necessità di operare delle scelte ecologiche e il dover soddisfare le aspettative della clientela.

Abbiamo già anticipato come la richiesta di consegne sempre più veloci e flessibili si scontrano con l'ottimizzazione dei carichi dei corrieri dell'ultimo miglio e con il numero di mezzi circolanti.

Una soluzione può essere offrire la possibilità di scelta ai clienti stessi, prospettando quindi la spedizione rapida a pagamento e gratuita per una consegna ecologica e quindi con tempi dilatati ma rispettosi dell'ambiente.

 

5. Ottimizza peso e dimensioni del tuo pacco

La razionalizzazione dei carichi delle spedizioni passa anche all'ottimizzazione dell'imballaggio.

Per spedire i tuoi ordini ti consigliamo di scegliere un imballaggio su misura che ti permetta di risparmiare risorse per via della minore quantità di imballaggio protettivo necessario, che permetta alle aziende di trasporto di poter trasportare più merce per singolo viaggio e pesare meno sull'inquinamento ambientale.

 

6. Migliora la politica dei resi del tuo eCommerce

La gestione dei resi è una grande opportunità per gli eCommerce, ma rappresenta un problema per l'ambiente.

Le strategie di reso, per quanto possano agevolare le vendite, si traducono in un danno enorme per l'ambiente: l'impatto di un ordine restituito si traduce in un raddoppio delle emissioni prodotte per portare a termine una singola transazione logistica.

Non è possibile, pena una perdita di competitività, non soddisfare le aspettative della clientela, ma è importante cercare di ridurre i fattori che scatenano il reso, offrendo tutte le informazioni sui tuoi prodotti in modo chiaro, insieme a guide volte a scegliere quello più giusto per il cliente e, soprattutto, cercare di renderlo il meno impattante possibile utilizzando un packaging che sia facilmente riutilizzabile nel caso in cui il pacco debba essere restituito, senza ulteriore uso di imballaggio.

 

7. Partecipa ad iniziative di compensazione della CO2 prodotta

L'adozione o meno di determinate attività volte ad avvicinarsi ad una logistica sostenibile dipende molto spesso dalle risorse che è disponibile investire in queste innovazioni.

Nel caso in cui fossi in difficoltà a mettere in atto determinati comportamenti, valuta l'opportunità di dare il tuo contributo ad iniziative di compensazione di CO2 per poter quindi azzerare completamente il tuo impatto ambientale.

Ad esempio, se per ragioni economiche e di strategie di spedizione non ti è possibile affidarti ad un corriere che utilizza veicoli non inquinanti, potrai compensare la CO2 prodotta per la consegna dei tuoi ordini, finanziando delle attività che hanno come scopo quella di azzerare l'inquinamento.

Esistono, infatti, aziende come Treedom, che danno la possibilità alle aziende di piantare delle foreste per proprio conto. Queste andranno ad assorbire l'equivalente di CO2 emessa nell'atmosfera per via della logistica non ancora completamente ottimizzata.

 

In conclusione

Scegliere di appoggiare un modello logistico sostenibile è più che mai importante, dato che la clientela che diventa sempre più sensibile alle tematiche ecologiche.

La green logistic, d'altro canto, rappresenta oggi un'ottima opportunità per gli eCommerce: essa è in grado di ottimizzare l'utilizzo delle risorse economiche ed energetiche, ti consente di incrementare la tua reputazione e soprattutto, il numero delle vendite.

Implementare nella propria attività opere di impronta ecologica prevede che ci sia uno sforzo finanziario da parte di tutti i protagonisti dell'intero comparto logistico.
Ognuno è chiamato a fare la sua parte: sia per il bene dell'ambiente che per la redditività dell'intero settore, sempre più è additato come responsabile dell'incremento dell'inquinamento.

È indispensabile che le aziende rivedano le proprie infrastrutture in maniera tale che il loro impatto ambientale sia più che ridotto, grazie ad una più efficiente gestione delle risorse energetiche o la produzione della stessa per mezzo di energie rinnovabili.

È anche molto importante che la flotta dei mezzi sulla quale viaggiano le merci sia sempre più alimentata da carburante pulito.

Cosa si può fare quindi per avvicinarsi ad una logistica sostenibile?

  1. Utilizzare un packaging ecosostenibile
  2. Informare il consumatore sulle modalità di smaltimento degli imballaggi
  3. Riciclare e riutilizza scatole ed imballaggi per le tue spedizioni
  4. Offrire due tipi di spedizione: una gratuita, lenta e a basso impatto ambientale e l'altra a pagamento e veloce
  5. Scegliere un packaging personalizzato per ridurre peso e dimensioni dei tuoi colli
  6. Ottimizzare le politiche di reso in chiave sempre più green
  7. Partecipare ad iniziative di compensazione di CO2

Migliorare insieme si può: scegliere di avvicinarti sempre più alle pratiche della green logistic presente risvolti positivi sia all'ambiente che alla tua attività.

 

Guida Aumentare Performance Azienda

Categorie: Spedizioni online, Spedizioni per aziende

Il team di SpedirePRO

Il team di SpedirePRO

SpedirePRO è un servizio business di Spedire; la compagnia di spedizioni online più grande in Italia. La migliore piattaforma professionale per creare, gestire e monitorare le spedizioni del tuo business.

Previous post

Next post

    New call-to-action
    New call-to-action
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 5% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA