Spedire un pacco ordinario all'estero: come fare?

Spedire all’estero può rivelarsi un processo impegnativo, lungo e dispendioso. Questo perché la spedizione fuori dai confini nazionali, per quanto simile a livello teorico con quella in Italia, presenta delle sostanziali differenze in termini che possiamo definire burocratici, legislativi ed economici.

Nonostante la diversità e il maggior numero di passaggi necessari per spedire un pacco ordinario all’estero, questa tipologia di spedizione è diventata una consuetudine per le aziende spedizioniere. Le aziende di trasporto, logistica e servizi postali infatti, hanno adattato le loro prestazioni e offerte ad un’economia aperta all’internazionalizzazione.

 

New Call-to-action

 

Le ragioni che hanno portato all’implemento dei servizi per spedire un pacco ordinario all’estero e, più in generale, per fare una spedizione internazionale sono innumerevoli, e hanno tutti a che fare con le nuove esigenze dei privati e delle attività commerciali:

  • La diffusione di e-commerce e marketplace come eBay e Etsy permette di raggiungere una clientela internazionale per le proprie merci, e questo ha portato alla crescita della domanda di servizi per esportare merce in modo veloce, efficiente e trasparente.
  • La globalizzazione ha influito anche sulle abitudini migratorie delle persone, che sempre più spesso oltrepassano i confini nazionali per motivi di studio, di viaggio e di lavoro. E quando si vive all’estero o si hanno amici o familiari in altri paesi, è facile che si presentino situazioni in cui serve fare una spedizione internazionale. Può succedere che si debba spedire documenti originali come carte d’identità , oppure spedire oggetti personali che non sono rientrati nei limiti dei bagagli del volo o semplicemente spedire un regalo ad un amico lontano.

Al di là del motivo che genera il bisogno di spedire un pacco all’estero, oggi con le giuste informazioni è possibile inviare pacchi ordinari esteri e pacchi con consegna espressa in tutto il mondo, in modo relativamente semplice. Ma occhio: semplice non è sempre sinonimo di facile e si possono nascondere comunque delle insidie.

Spedizioni nazionali ed estere: le differenze

Preparare una spedizione estera prevede i medesimi passaggi necessari a preparare una spedizione nazionale. Come per qualsiasi tipologia di spedizione infatti, la prima cosa da fare è imballare la merce o i documenti. Sistemato il pacco, si procede alla ricerca delle tariffe e del corriere più idoneo alle proprie esigenze (passaggio che può avvenire prima, mentre o dopo che si è confezionato il pacco) e una volta scelto, lo si contatta, si prenota il ritiro e il pacco è pronto per partire.

Ciò che cambia tra una spedizione nazionale e una internazionale è che le spedizioni estere devono essere corredate da una documentazione maggiore e, le restrizioni su cosa può transitare ed entrare in un altro paese, variano da nazione a nazione. Inoltre a livello economico, di norma, queste spedizioni sono più dispendiose, a causa del maggior tragitto di percorrenza di un pacco.

Oltre a queste differenze, la situazione diverge ulteriormente se la spedizione è all’interno dei Paesi dell’Unione Europea come la Germania o se il nostro pacco è diretto verso continenti fuori dall’Unione Europea come Australia o Cina, a causa della presenza di dogane.

La differenza tra paesi UE e extra UE influisce notevolmente sul costo finale e sui tempi di percorrenza di una spedizione. Se tra i Paesi dell’Unione Europea, in virtù della libera circolazione tra gli stati membri, sono state abolite le dogane, nei paesi fuori da questi confini le dogane persistono e il passaggio attraverso queste richiede il pagamento di un dazio doganale.

L’ammontare del tributo necessario per attraversare i confini non è una tariffa standardizzata, e il suo calcolo dipende da diversi fattori, come la presenza di accordi tra nazioni o barriere commerciali, eventuali franchigie che ne abbassano o annullano il pagamento, la tipologia e il valore della merce, oltre che alle classiche variabili di costo come peso e dimensioni di un collo.

Sebbene conoscere l’importo per sdoganare un pacco non è semplice, è possibile calcolarne online il costo, così da poter preventivare già la sua spesa nel momento in cui si decide di fare una spedizione estera.

Altra cosa a cui bisogna prestare attenzione per spedire un pacco ordinario all’estero (così come per la spedizione di pallet, spedizioni urgenti o con corriere espresso) sono le restrizioni sulla tipologia di merci che possono entrare nel paese di destinazione di una spedizione. Per esempio, se si spedisce in Australia, bisogna tener conto delle restrittive politiche di bio-sicurezza che applicano sui prodotti in entrata per tutelare il loro ecosistema unico.

Ogni paese ha le sue regole e prima di inviarvi un pacco, è bene controllare all’interno dei siti nazionali quali sono le merci proibite, evitando così di incorrere in blocchi e sanzioni doganali. Ultima cosa, ma non per importanza, è la documentazione di accompagnamento della spedizione. Per il transito di un pacco nei paesi dell’Unione Europea, basta la lettera di vettura, per quelle extra EU, ogni spedizione deve essere corredata dalla fattura pro forma o commerciale e dalla dichiarazione di libera esportazione.

 

spedire-pacco-ordinario-estero-2

 

Pacco ordinario estero: l’offerta di Poste Italiane

Il pacco ordinario estero, come il pacco ordinario per spedizioni nazionali, è il servizio più economico per le spedizioni internazionali di pacchi e documenti messo a disposizione da Poste Italiane. Il Poste Delivery International Standard (è questo il nome specifico della modalità di spedizione) è un servizio adatto a chi non ha fretta di spedire e fa del fattore economico, l’unica discriminante per la scelta del servizio spedizioniere.

Attraverso Poste Delivery International Standard possono essere spediti documenti, merci e oggetti fino a 20 chili, con una tariffa di partenza di 24 euro. Per spedire un pacco ordinario estero con le Poste, il pacco deve attenersi a specifiche dimensioni oltre che di peso, ovvero: lunghezza massima di 105 centimetri, e la somma della lunghezza più la profondità massima non deve superare i 200 centimetri complessivi. Nel caso in cui il pacco superi queste dimensioni, sarà considerato un pacco speciale o ingombrante, incidendo sul costo complessivo della spedizione.

Come abbiamo detto, questo servizio è valido se non si ha fretta di far arrivare a destinazione una spedizione. I tempi di consegna previste da Poste per spedire un pacco ordinario all’estero sono di 10-15 lavorativi per i Paesi dell’Unione Europea, e di 10-25 giorni per tutte le altre nazioni e continenti. Nelle tempistiche per i Paesi extra EU, non sono compresi i tempi necessari ad espletare le formalità di sdoganamento. Per offrire un servizio più completo ed efficiente alla spedizione ordinaria, attraverso Poste Delivery International Standard, Poste Italiane dà la possibilità di aggiungere dei servizi a un costo aggiuntivo:

  • Avviso di ricezione della spedizione
  • Pagamento in contrassegno (solo per alcuni Paesi esteri)
  • Assicurazione e rimborso
  • Ritorno al mittente

Per le spedizioni di un pacco ordinario all’estero non è attivo il servizio di tracciamento. Poter monitorare una spedizione è un fattore molto importante, ma se non si spediscono cose importanti o si è certi che tutta la documentazione sia preparata correttamente, si può anche scegliere di spedire senza monitorare il tragitto di una spedizione.

Come preparare e inviare un pacco ordinario estero

Per spedire un pacco ordinario estero con Poste Italiane, la prima da cosa da fare è preparare la spedizione e il suo imballaggio in modo adeguato. Nello specifico Poste raccomanda l’utilizzo di scatole o buste idonee al peso e alla natura dell’oggetto che si sta per spedire. Come abbiamo scritto più volte nel blog, imballare è fondamentale per far arrivare una spedizione in perfette condizioni e, perché questo avvenga, le merci devono stare all’interno della scatola comodamente, ovvero senza che ci sia più spazio del necessario.

Se si spediscono liquidi (consentiti), questi oltre a dover essere avvolti con le adeguate precauzioni e con materiali in grado di assorbire eventuali fuoriuscite, devono essere inseriti in contenitori a tenuta stagna.

Una volta che il pacco è ben confezionato per la spedizione ordinaria, bisogna recarsi presso l’ufficio postale della propria città e richiedere all’addetto i documenti per spedire un pacco ordinario estero: la lettera di vettura e, per i paesi extra Unione Europea, la documentazione doganale. I documenti di spedizione vanno compilati con attenzione, inserendo quindi tutte le informazioni richieste (mittente, destinatario, quantità, valore del bene, natura della spedizione ecc.) in maniera chiara, completa e soprattutto leggibile.

A questo punto non resta che consegnare il pacco all’impiegato delle Poste, che verificherà l’idoneità del pacco e dei documenti, pagare l’importo, affidare la spedizione al servizio postale e aspettare il messaggio di avviso di ricevimento del pacco.

 

spedire-pacco-ordinario-estero-3

 

Altre soluzioni per spedire organizzare una spedizione internazionale

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, le aziende spedizioniere hanno adattato i loro servizi e tariffe alla crescente richiesta di spedizioni fuori dai confini nazionali, creando un vasto panorama di opportunità e prezzi per spedire un pacco all’estero. Sebbene il servizio per spedire pacchi ordinari esteri di Poste Italiane sia uno dei più economici, presenta tempi di consegna abbastanza lunghi che possono non soddisfare le esigenze di spedizione.

Il prezzo infatti non è l’unica discriminante da valutare quando si sceglie un servizio spedizioniere. La scelta, prima che sulle tariffe, deve essere fatta prendendo in considerazione le proprie esigenze di spedizione, come l’urgenza dell’operazione, e definendo che tipo di servizio si vuole offrire ai propri clienti in caso di vendita online.

Quando si invia un pacco, che sia dentro o fuori dai confini nazionali, è quindi importante valutare anche: affidabilità del servizio, rispetto dei tempi di consegna, velocità, capillarità della copertura, possibilità di personalizzare la tariffa, servizi aggiuntivi attivabili come tracciamento internazionale, triangolazione, assicurazione.

Una spedizione deve sempre rispondere alle specifiche esigenze di invio, e rispettare i criteri che per noi sono essenziali per effettuare una spedizione efficiente. Detto questo, ecco una breve panoramica dei maggiori corrieri che coprono le spedizioni internazionali:

  • UPS: È uno dei colossi del mondo delle spedizioni, ed è un’azienda riconosciuta per offrire servizi affidabili, sicuri e di qualità ad un prezzo generalmente più alto degli altri corrieri. Per le spedizioni internazionali offre numerose possibilità di spedizione definite dalle tempistiche di consegna, che variano da 1 a 5 giorni lavorativi, fino alla personalizzazione della giornata di consegna con data programmata.
  • DHL: Come UPS, è uno dei servizi più efficienti e affidabili per le spedizioni internazionali e il suo servizio è caratterizzato dalla rapidità dei tempi di trasporto. DHL offre un numero ampio di tariffe, personalizzabili con servizi quali gestione della tracciabilità, delle operazioni di sdoganamento, il trasporto urgente in giornata e il DHL Day Definite, che permette la consegna a domicilio entro un certo numero di giorni, ideale per le spedizioni meno urgenti.
  • TNT: È un altro colosso internazionale del trasporto che offre servizi di spedizione esteri altamente diversificati, suddivisi per tempo di consegna. Le tariffe sono leggermente più basse rispetto a UPS e DHL, posizionandosi in una fascia di prezzi media, garantendo comunque rispetto dei tempi di consegna e una gamma di servizi accessori flessibili.
  • GLS: Non ha la stessa capillarità internazionale dei precedenti corrieri, ma fornisce ugualmente servizi di spedizione in Europa e nel mondo affidabili e di qualità. Le sue tariffe sono più economiche rispetto alle altre aziende, ma questo influisce su una minor flessibilità e personalizzazione del servizio.
  • Spedire.com si avvale di vari corrieri partner, permettendo di confrontare le tariffe dei corrieri e quindi di scegliere in tempo reale la miglior tariffa e i migliori servizi per spedire un pacco all’estero. Inoltre, grazie agli accordi di partnership siglati con le aziende spedizioniere, è in grado di proporre tariffe per l’invio all’estero a partire da 14,59 euro e più in generale fino all’80% più bassi rispetto ai listini standard dei singoli corrieri.

 

spedire-pacco-ordinario-estero-4

 

Ricapitolando: cosa sapere prima di spedire un pacco ordinario o con corriere all’estero

L’opzione di pacco ordinario estero è un servizio offerto da Poste Italiane, ed è una delle opzioni più economiche per effettuare una spedizione internazionale. A tariffe più basse della media però corrispondono tempi di consegna più lunghi rispetto a tutte le altre possibilità offerte dai corrieri e dai servizi di spedizione online come Spedire.com.

La scelta di spedire con pacco ordinario o attraverso corriere, deve quindi essere fatta partendo da una definizione di ciò che si cerca da un servizio di spedizione e di quali sono le reali esigenze di invio, come economicità, sicurezza, affidabilità, precisione e velocità. Una volta chiari i bisogni, sarà più chiaro fare una scelta attenta del servizio spedizioniere più adeguato.

Per ricapitolare, ecco alcune indicazioni generali valide per tutte le spedizioni internazionali:

  • Il costo di una spedizione, oltre che per peso e dimensione, varia dalla località di destinazione del pacco. La logica è: più va lontano, più il prezzo aumenta. Regola che può presentare eccezioni in base a specifici accordi commerciali tra Paese e Paese.

  • È fondamentale sapere cosa può entrare nel Paese di destinazione e, come abbiamo detto, le restrizioni sono differenti per ogni nazione.
Tuttavia, ovunque non possono essere inviati:

1. Oggetti vietati dalla legge (come armi) e dannosi per cose e persone

2. Sostanze esplosive ed infettive

3. Beni come animali e manufatti organici senza le specifiche autorizzazioni

4. Prodotti contraffatti

5. Beni culturali come le opere d’arte salvo la presenza dell’apposita autorizzazione

6. Denaro sia in moneta che in banconote, carte valori, assegni e titoli di credito

  • Senza documenti debitamente compilati e un imballaggio idoneo la spedizione non arriverà a destinazione.

 

Scarica l'infografica

 

Categorie: Spedizioni online, Spedizioni internazionali

Il team di Spedire.com

Il team di Spedire.com

Spedire.com è la compagnia di spedizioni online più grande in Italia che conta su più di 50.000 utenti registrati. I nostri clienti apprezzano il nostro servizio così tanto che ci hanno lasciato più di 1,000 commenti positivi con una percentuale di soddisfazione del 98%.

Previous post

Next post

    Fai subito la tua prima spedizione con Spedire.com
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 10% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Post più letti

    Cosa fare se il tuo pacco è fermo alla dogana?
    Consigli su come spedire farmaci all'estero
    Come spedire documenti in modo sicuro
    Spedire alimenti all'estero: quali regole vanno rispettate?
    Come compilare la fattura commerciale per le tue spedizioni fuori dall'Unione Europea

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA