Blog di Spedire.com

Evitare la coda alle poste con Spedire.com

Pubblicato da Luca Lorenzini il 30 marzo 2018

La coda alle poste è la nemesi per eccellenza di chi ha periodicamente bisogno dei servizi postali (non solo spedizioni, ma anche bollettini e bancoposta) e si ostina a non sfruttare ancora quei pochi vantaggi che la tecnologia offre attualmente.

Un’evenienza che incrementa esponenzialmente in determinate occasioni o periodi, come poco prima delle festività, in corrispondenza del ritiro delle pensioni (con “orde barbariche” di poveri anziani che invadono gli uffici) o di altri avvenimenti.

Non è nemmeno un caso che, come molti altri servizi statali e parastatali, le Poste Italiane siano oggetto di derisione e luoghi comuni sempre riferibili a lentezza e malagestione (se aggiungiamo Trenitalia o i mezzi pubblici di Roma abbiamo fatto en plein).

Per queste ragioni più estemporanee e anche e soprattutto per quelle più strutturali, evitare la coda alle poste diventa un obiettivo da prendere sul serio quando si ha fretta o grossi volumi di pacchi da inviare in Italia e nel mondo.

Notizie dal “mondo postale”

  • “Alle Poste con lʼapp salta-fila: pensionati scavalcati e infuriati chiamano i carabinieri”
  • “Vendevano i numeri per saltare la coda alle poste: i carabinieri hanno denunciato otto persone”
  • “Anziano si introduce in un ufficio delle Poste con l'intento di passarci la notte ed evitare la fila del giorno dopo”
  • “Faccio la fila alla Posta per te in cambio di un euro”

Quelle segnate sopra sono notizie che risalgono a pochi anni fa. Fanno per lo più sorridere il lettore, ma purtroppo sono situazioni di disagio vissuto che, in altre circostanze, sono quasi degenerate perchè coltivate da ignoranza e malfunzionamento.

Possiamo citare il ragazzo disabile che secondo la legge avrebbe la precedenza negli uffici postali, e invece si è ritrovato in mezzo a un parapiglia di protesta che nemmeno gli addetti hanno saputo gestire.

Oppure raccontare dei disagi quotidiani dovuti ai diversi codici dei biglietti (servizi postali, bollettini, servizi finanziari, ecc), spesso causa di prolungati tempi di attesa perchè magari gli operatori decidono di cambiare il tipo di servizio da erogare. E ancora delle persone che da consuetudine rovistano nei tavolini, fra le sedute e per terra in cerca di biglietti dal numero migliore del proprio.

Sono comportamenti diventati prassi comune, figli di disservizi e poca flessibilità tecnologica che portano molto spesso a rassegnazione: “oggi dovrò passare la mattina alle poste”.

 

Evitare la coda alle poste

 

Le soluzioni per evitare la coda offerte dalle Poste

Attenzione, non vogliamo fare di tutta l'erba un fascio. Non tutte le filiali infatti funzionano così male e il servizio non risulta generalmente retrogrado come viene dipinto dall'utente abituale: ovvero più spesso avanti con l'età, poco avvezzo alla tecnologia o con tanto tempo a disposizione (quindi anche casalinghe, ecc).

Spezzando una lancia a favore delle Poste, negli ultimi anni, e anche più di recente, sono state lanciate nuove soluzioni per rendere più fluido e comodo il servizio, come l'implementazione del portale web o l'applicazione Ufficio Postale che permette di prenotare il turno degli uffici aderenti direttamente dal proprio smartphone e di operare diverse altre funzioni.

Addirittura è stato creato un calendario impostato a “semaforo” per indicare quando è meglio andare in una singola filiale in base al periodo: rosso quando si invita a non venire in posta (come nei giorni di ritiro della pensione), giallo quando si avverte che il tempo di attesa potrebbe essere lungo (come nei periodi sotto le festività) o verde quando si prevede un flusso da pochi minuti.

La nostra soluzione

Conclusa la nostra lunga contro-narrazione (ahinoi terribilmente reale e davvero necessaria), notiamo come in fondo le soluzioni adottate (da servizio statale e corrieri) per evitare tali code e disagi si scontrano con abitudini radicate e modi di pensare antiquati. Due fattori che inevitabilmente portano in questa situazione a perdere tempo, anche intere mezze giornate.

Spedire.com offre una soluzione differente, in partnership con alcuni dei migliori corrieri per l'Italia e l'estero, in gradi di far dimenticare il significato della parola coda: servizio di spedizioni online.

Rapido, efficace e soprattutto comodo.

Come evitare la coda alle poste con Spedire.com

Non solo evitare la coda agli uffici postali, ma anche qualsiasi viaggio extra-domiciliare richiesto per recarsi presso la filiale di uno dei tanti corrieri presenti sul territorio. Basta un computer o un tablet, una connessione internet e il gioco è praticamente fatto.

Si naviga sul sito spedire.com, si delineano le località di destinazione e partenza, il tipo di spedizione, si inseriscono i dati personali e si paga. In pochissimi minuti viene esaurito l'intero processo, resta solo da stampare la lettera di vettura da allegare al pacco o alla busta e attendere il corriere prescelto in fase di preventivo che lo passi a ritirare direttamente a casa.

Il tutto poi è corredato da un ampio materiale informativo con vademecum su imballaggi, merci proibite e altre istruzioni, cui si aggiungono i numerosi servizi offerti (come contrassegno, assicurazione, ufficio legale e monitoraggio) che rendono più comodo, chiaro e veloce ogni singolo passo fatto insieme al nostro portale.

Le mattinate perse alle poste saranno solo un brutto ricordo.

 

Acquista ora su spedire.com

Tags: Spedizioni nazionali, Spedizioni internazionali

Ti diamo il nostro benvenuto nel blog...

Noi di Spedire.com vogliamo offrirti consigli utili e pronti all'uso per organizzare al meglio le tue spedizioni, di ogni tipo e verso tutte le destinazioni del mondo.

Se vuoi approfondire la tua lettura, continua a leggere il nostro blog!

Articoli più recenti