Vendere in dropshipping su eBay: come farlo con successo

Era il 1995 quando il World Wide Web (WWW) passò da essere una rete dedicata alle comunicazioni tra comunità scientifiche, associazioni governative e amministrative, ad essere una rete per connettere computer privati e quindi persone sparse in tutto il mondo.

E seppur da quel lontano 1995 la rete sia molto cambiata, è sempre in quell’anno che il www ha iniziato a definirsi come una vetrina, una finestra sul mondo per eliminare le distanze fisiche e dar vita a inimmaginabili opportunità. Un anno in cui sono successe tante cose che hanno rivoluzionato il nostro attuale modo di vivere, e senza le quali probabilmente non saremmo più in grado di immaginare il mondo, tra cui la nascita degli e-commerce.

È infatti nel 1995 che il programmatore Pierre Omidyar da vita a AuctionWeb un sito per le aste on line. Sito che due anni dopo ha cambiato nome diventando uno dei più grandi Marketplace mondiali: eBay.

Il www ha dato quindi il via ad una rivoluzione anche commerciale, dando praticamente a chiunque la possibilità di creare all’interno della sua fitta rete di pagine e indirizzi un’attività redditizia.

Come per l’apertura di qualsiasi attività però, anche per il commercio sul web i costi di avvio e i possibili problemi con i fornitori possono rappresentare motivo frenante dell’entusiasmo per l’apertura di un negozio online. A questi si aggiungono spesso e volentieri anche problematiche legate alla conoscenza di Internet, la creazione di siti web, la pubblicità e la necessità di avere un magazzino.

Tutti blocchi che possono essere minimizzati o del tutto eliminati scegliendo di aprire un negozio o un account eBay e vendere in dropshipping: tipologia di vendita che permette di commerciare merci senza doverne mai entrare in possesso, evitando così le spese e le incombenze di un classico negozio online ma anche offline.

Si perché in più di vent’anni eBay, proprio come la rete, è cambiato e si evoluto, affiancando alle aste la possibilità di vendere attraverso di esso come azienda o privato anche all’estero, sia usato che oggetti nuovi di zecca, diventando quel luogo in cui si può vendere e acquistare di tutto.

Grazie al suo grande inventario di merci e negozi, questo marketplace è uno dei siti di compravendita più utilizzati a livello internazionale dagli utenti, rendendolo un ottimo partner per avviare un’attività di vendita in dropshipping.

Come si fa a vendere senza magazzino su eBay? Lo vedremo nel corso dell’articolo.

 

Aumentare le performance della tua azienda


Che cosa vuol dire vendere in dropshipping

Prima di capire come si fa ad aprire un’attività di questo tipo è necessario capire nel dettaglio che cosa vuol dire vendere in dropshipping e come funziona.

Modello di vendita nato in America più di dieci anni fa e ancora poco sviluppato in Italia, prevede la vendita di merci online senza mai entrarne realmente in possesso. Può sembrare strano ma è così.

Il dropshipping consiste nel vendere all’interno di un negozio virtuale merci che sono in possesso e che verranno realmente spedite da un intermediario, il dropshipper che possiamo anche chiamare fornitore o grossista. È una modalità di vendita in tre passaggi:

  • Acquisto del prodotto all’interno del negozio online da parte di un utente-cliente

  • Inoltro dell’ordine da parte del proprietario del negozio (retailer) al fornitore (dropshipper) mediante modalità manuale o automatizzata, fornendogli i dettagli dell’ordine e del cliente

  • Preparazione del pacco e spedizione dell’ordine del fornitore, per conto del proprietario del negozio

In pratica il cliente acquista un prodotto sul tuo negozio online, tu lo acquisti dal dropshipper che lo spedirà in modo anonimo (più avanti vedremo come) al tuo cliente.

Vendere in dropshipping permette quindi di acquistare solo prodotti che sono già stati venduti e il guadagno è frutto della differenza tra il prezzo dovuto al dropshipper e il prezzo finale di vendita esposto nel negozio online.

Il dropshipping permette quindi di realizzare delle vendite e dei guadagni senza dover aprire ed investire in un vero e proprio magazzino fisico e senza doversi fare carico della gestione dell’inventario, della produzione e della spedizione ai clienti finali.

Una tipologia di commercio che presenta quindi il vantaggio di avere costi ridotti per aprire un’attività, semplificazione della gestione della vendita e il fatto che può essere un lavoro mobile e agile in quanto per farlo basta essere in possesso di una buona connessione internet.

Si configura pertanto come una possibilità di commercio ideale per:

  • Venditori alle prime armi, che vogliono testare le proprie capacità e affinare le tecniche per acquisire lead (potenziali contatti e clienti) convertendoli in vendite

  • Testare nicchie di mercato

  • Imprenditori con poco capitale iniziale

È chiaro che nonostante l’apparente semplicità, il commercio in dropshipping richieda un minimo di competenza di marketing in quanto, per far funzionare questo tipo di business, bisogna saper promuovere i prodotti e investire in pubblicità per farsi conoscere e arrivare ai potenziali clienti.

Inoltre, come in tutte le cose, c’è sempre un rovescio della medaglia ed oltre ai vantaggi ci sono degli svantaggi che bisogna conoscere, come la possibilità di avere margini di ricavo bassi, rischio di esaurimento dei prodotti, alta concorrenza e la mancanza di controllo della parte logistica. Tutti rischi che possono essere calcolati e valutati in corso d’opera.

 

Vendere in dropshipping su eBay: come farlo con successo 1


Dropshipping su eBay: come funziona

Fare dropshipping su eBay è come abbiamo scritto un metodo consigliato a chi vuole fare i primi passi nel mondo della vendita online perché il marketplace ti permette di avere una buona visibilità online e di poter potenzialmente raggiungere un grosso bacino di utenti, sia in Italia che all’estero, evitando di rimanere con merce invenduta. Il colosso della vendita online è un partner affidabile, sicuro, con una buona reputazione e che ogni giorno gestisce innumerevoli transazioni finanziarie.

Ebay consente di evadere gli ordini tramite un fornitore sulla sua piattaforma a condizione che il venditore (colui che apre il negozio) garantisca la consegna nei tempi indicati nell'inserzione, sottolineando la sua responsabilità sulla spedizione, sulla qualità e sull’integrità dell’oggetto venduto, anche se di fatto questi aspetti non sono sotto il diretto controllo del venditore.

Questo perché anche se il venditore non è un venditore diretto, è lui che apre il negozio inserendo i propri dati, che sceglie a chi affidare il suo “magazzino” virtuale e la gestione della spedizione eBay al cliente.

La scelta di un dropshipper affidabile che garantisca spedizioni veloci è quindi fondamentale per aprire un negozio e vendere in dropshipping su eBay.


Come aprire un negozio su eBay e iniziare la vendita in dropshipping

Per vendere su eBay si può scegliere tra due modalità: vendere come privati o aprire un negozio online.

Nel caso tu sia proprio alle prime armi, il nostro consiglio è di iniziare come privato per poi fare l’upgrade a negozio una volta che si è presa dimestichezza con i meccanismi del marketplace.

In entrambi i casi la prima cosa da fare è registrarsi sulla piattaforma e inserire i dati richiesti: nome, cognome, indirizzo email e password per il nuovo account. Per registrarsi come account professionale (di azienda) e usufruire delle promozioni e degli strumenti di vendita messi a disposizione per le aziende, al posto di nome e cognome vanno inseriti la ragione sociale dell’attività, un indirizzo email aziendale e un numero di telefono.


Vendere su eBay senza negozio

Chiunque può vendere su eBay e per farlo non è necessario aprire un negozio, per farlo basta registrarsi come utenti e mettere in vendita oggetti e prodotti semplicemente cliccando “vendi” nella parte in altro a destra di qualsiasi pagina eBay.

Per la vendita tramite account personale la piattaforma applica due tipologie di tariffa di vendita: la tariffa d’inserzione e una commissione sul valore finale.

  • Tariffa d’inserzione: Ebay offre fino a 50 inserzioni gratuite mensili e dalla 51esima la tariffa d'inserzione di 0,35 euro.

  • Commissione sul valore finale: Quando un oggetto viene venduto, eBay trattiene il 10% del valore della transazione, escluse le spese di spedizione fino a un tetto massimo di 200 euro per singolo oggetto venduto.

Vendere su eBay senza negozio è l’ideale per chi vende occasionalmente, se il tuo intento è invece quello di farci un business e di utilizzare la tecnica del dropshipping e quindi di vendere un altro numero di articoli, la scelta migliore e consigliata è quella di aprire un account professionale e quindi un negozio.

 

New call-to-action


Aprire un negozio per vendere in modo professionale

Per aprire un negozio su eBay, una volta effettuata l’iscrizione come account professionale o attraverso la trasformazione dell’account personale in account business, bisogna aprire la sezione “Iscrizioni” del proprio account e scegliere uno dei tre pacchetti di iscrizione/abbonamento:

  • Negozio base: È la soluzione dedicata ai venditori alle prime armi che vogliono crescere. L’abbonamento mensile è di 19,50 euro al mese e include 300 inserzioni nel formato “compralo subito” e 20 nella modalità asta. Da inoltre accesso al gestore delle promozioni.

  • Negozio Premium: È utile per dare slancio ad un’attività con un maggior numero di inserzioni, la possibilità di fare inserzioni internazionali, avere gli imballaggi eBay ad un prezzo scontato oltre che l’accesso al gestore delle promozioni e ad analisi e dati personalizzati al costo di 39,50 euro al mese. A livello di inserzioni l’abbonamento Premium include la creazione di 10.000 inserzioni “Compralo subito” in Italia, un numero variabile di inserzioni a livello internazionale e 50 in modalità “Aste online”.

  • Negozio Premium Plus: Ha un costo mensile di 149,50 euro ed include la possibilità di creare annunci “Compralo subito” senza limitazioni in quasi tutti i paesi esteri e 250 nel formato asta. Inoltre dà l’accesso al gestore delle promozioni, a sconti sull’acquisto degli imballaggi marchiati eBay, analisi e dati personalizzati, programma di espansione europea, sconto sulle inserzioni sponsorizzate e scontistiche basate sulla crescita del negozio. Per esempio 2,5% di sconto per una crescita tra il 10% e il 19,99% e del 10% per una crescita tra il 40% e il 59,99%.

Curare i dettagli: la descrizione degli annunci

Uno dei fattori per avere successo su eBay e nella vendita online in generale, è la cura dei dettagli degli annunci, questo perché gli utenti si affidano a quanto viene scritto e mostrato di un oggetto in vendita per scegliere se acquistarlo o meno (anche le recensioni sono fattore fondamentale per vendere). Titolo, descrizione e scelta delle foto sono quindi fondamentali.

Il titolo è la prima cosa su cui casca l’occhio ed è anche ciò che molto spesso gli utenti ricercano, perciò il titolo dovrebbe essere chiaro e descrittivo dell’oggetto in vendita. Anche la descrizione deve essere descrittiva e fornire ai possibili clienti tutte le informazioni sull’oggetto: dallo stato, alle dimensioni, ai materiali ecc.

Anche l’occhio vuole la sua parte, si dice, e nella vendita online questo detto è quanto mai vero. Le foto devono essere scelte in modo accurato, devono avere una buona risoluzione e mostrare il prodotto da varie angolazioni e nei dettagli, in modo che chi vuole acquistare possa vedere il meglio possibile l’oggetto desiderato.

 

Vendere in dropshipping su eBay: come farlo con successo 3


Far arrivare la merce al cliente

Se pubblicate correttamente, magari con l’aiuto di sponsorizzazioni, pian piano dal vostro negozio arriveranno ordini. Ebay non appena un oggetto viene venduto, invia una notifica e quando avrete ricevuto il pagamento, dovrete ordinare l’articolo venduto dal vostro dropshipper e seguire la spedizione in triangolazione fino al suo arrivo al cliente.


Scegliere un fornitore affidabile per vendere in dropshipping

La scelta del fornitore-dropshipper è un fattore fondamentale per il successo del tuo negozio su eBay, in quanto come abbiamo visto in precedenza, è lui che possiede ciò che vendi e che si occuperà della spedizione, entrambi elementi che influenzano la soddisfazione o l’insoddisfazione dei tuoi clienti e le tue recensioni.

La prima cosa da fare per scegliere un fornitore è definire quale nicchia di mercato si vuole presidiare e solo successivamente iniziare la ricerca di partner per la costruzione della tua attività online su eBay.

Per trovare fornitori puoi rivolgerti ai produttori, ai grossisti, a stockisti, a compagnie di dropshipping certificate oppure affidarti a professionisti che possano aiutarti nella ricerca dei fornitori adatti alla tua attività.

Le cose importanti nella scelta del dropshipper sono:

  • Scegliere più di un fornitore così da fare dei test

  • Scegliere un fornitore abituato a lavorare con eBay

  • Iniziare una collaborazione con un dropshipper che offre un servizio di spedizioni con tempi di consegna puntuali e veloci, e costi di spedizione accettabili

Se vuoi vendere in dropshipping tramite eBay senza avere la spiacevole sorpresa di vendere un oggetto non più disponibile nel magazzino di uno dei tuoi fornitori, dovrai informarti sulle opzioni di sincronizzazione possibili tra il tuo negozio e il catalogo dei fornitori.

Esistono diverse piattaforme automatizzate per integrare questa sincronizzazione, ma ci sono anche metodi più semplici come la condivisione di un file CSV. Per la propria reputazione è necessario anche garantire evasioni di ordini veloci e puntuali e poter tracciare lo stato della spedizione e dei pacchi eBay. Anche questo fattore può essere controllato attraverso l’attivazione di plug-in, pensati specificamente per la gestione professionale delle spedizioni eBay come Speedebay.


7 consigli per vendere in dropshipping su eBay

Abbiamo visto che aprire un negozio eBay per la vendita in dropshipping è molto semplice, ma allo stesso tempo, a fronte di vantaggi e costi iniziali ridotti, ci sono molte cose da valutare, soprattutto la scelta dei fornitori.

Ma prima di lasciarti, abbiamo stilato una lista di consigli utili alla creazione del tuo negozio e della attività sulla piattaforma eBay:

  1. Trova una nicchia di prodotti. La pagina eBay dedicata ai trend può aiutarti a questo scopo

  2. Scegli prodotti che non siano fragili, pesanti ed eccessivamente ingombranti. Questo tipo di merci infatti può rendere la spedizione più costosa e più soggetta a inconvenienti

  3. Crea numerosi annunci così da vendere un maggior numero di prodotti

  4. Punta sempre sulla qualità di ciò che vendi e su un servizio di spedizione per creare un buon rapporto con i clienti

  5. Scegli fornitori con esperienza e specializzati nel settore su cui hai deciso di costruire la tua attività

  6. Cura sempre i dettagli degli annunci e controlla quelli dei competitor

  7. Tieni sempre sotto controllo i trend di vendita all’interno del marketplace

Scarica l'infografica

Categorie: Spedizioni online

Il team di Spedire.com

Il team di Spedire.com

Spedire.com è la compagnia di spedizioni online più grande in Italia che conta più di 100.000 clienti serviti e 500.000 visitatori online al mese. I nostri clienti apprezzano il nostro servizio così tanto che ci hanno lasciato più di 1.400 recensioni positive con una percentuale di soddisfazione del 98%.

Previous post

Next post

    Fai subito la tua prima spedizione con Spedire.com
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 10% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Post più letti

    Cosa fare se il tuo pacco è fermo alla dogana?
    Come spedire una lettera in Italia
    Il calcolo dazi doganali online per spedire e ricevere merci senza errori
    Spedizione con contrassegno: cosa sapere per spedire e pagare all'arrivo
    Tracciare pacco ordinario in 3 semplici mosse

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA