Come spedire un pacco in triangolazione: guida passo passo

Spedire un pacco in triangolazione (definito altrimenti anche drop shipping) vuol dire attuare una pratica che pertiene l'ambito commerciale e che ai privati rimane sconosciuta, per ragioni di utilizzo ma anche per come funziona la medesima pratica. Si tratta di una tipologia di servizio molto usato soprattutto da chi vende online e ha necessità di far inviare al compratore il prodotto prescelto da parte del fornitore stesso, dato che probabilmente non lo dispone direttamente nei propri magazzini (o non dispone proprio dl magazzino).

Come si evince facilmente dal nome, viene sfruttata l'azione di un individuo terzo affinchè l'operazione fra un primo e un secondo abbia successo. Nel caso specifico, l'azienda intesa come ecommerce riesce a far arrivare la propria merce al cliente poichè la stessa viene spedita direttamente dall'azienda fornitrice (e presumibilmente pure produttrice) mantenendo al contempo i propri dati come mittente (ragion per cui l'acquirente non è consapevole di questo passaggio).

Per capire meglio l'esatto funzionamento, prima dunque di conoscere come procedere alla sua stessa pratica, proponiamo due spiegazioni didattiche: una esemplare, paragonando la triangolazione a una situazione avulsa dal mondo delle spedizioni, e una più schematica.

Come funziona la triangolazione: esempio e schema

Nella prima spiegazione proponiamo un paragone sportivo (attenzione però, non nella classica dicitura di triangolo calcistico, che vede coinvolti solo 2 soggetti, e nemmeno citando il celebre triangolo offensivo di coach Phil Jackson). Possiamo immaginare che un determinato giocatore abbia necessità di passare la palla al proprio compagno per terminare l'azione (con gol o canestro, come preferite voi). Solo che il passaggio è impedito dalla presenza di un avversario (ovvero l'ecommerce non dispone direttamente della merce venduta), così sfrutta la presenza di un altro compagno per recapitare dalle sue mani il pallone stesso.

L'esempio potrà sembrare forzato ma a livello funzionale spiega esattamente cosa avviene quando si vuole spedire un pacco in triangolazione.

Provando invece a capire la pratica in maniera un po' più analitica e schematica dobbiamo disegnare un triangolo e identificare i tre angoli con le lettere A, B e C (un ritorno ai tempi della scuola dell'obbligo). Queste lettere definiscono i protagonisti della triangolazione:

  • A è il venditore, il portale online da cui vengono acquistati dei prodotti.
  • B è il cliente, ovvero colui che naviga sul portale, si fa ingolosire da una proposta e compra l'oggetto in questione.
  • C è il fornitore e il suo compito è inviare B ciò che lo stesso ha acquistato sul sito di A.

Il nostro A conduce da anni un piccolo ecommerce che vende attrezzature da arrampicata, un mercato di nicchia che però gli permette di avere buoni risultati. B è invece un giovane appassionato di climbing che desidera rinnovare il proprio equipaggiamento prima di passare l'estate in giro per le Dolomiti con gli amici: scopre il sito, ci naviga e decide di concludere l'acquisto di un paio di corde di un determinato marchio. Ad A giunge così l'ordine già pagato e deve provvedere alla spedizione delle merce acquisita.

Il venditore non dispone però di un magazzino (un fatto che spesso avviene per scelta preciso) e ha deciso di condurre il suo business attraverso delle partnership con i diversi fornitori (ovvero C, in questo caso ipotizziamo sia l'azienda produttrice) che prevedono l'utilizzo della pratica della triangolazione. L'ordine viene così girato all'addetto aziendale il quale, come da accordi, provvede a impacchettare e spedire in tempi brevi al cliente stampando però sulla lettera di vettura i dati di A.

In tal modo a B arriveranno le tanto agognate corde e lo stesso non saprà mai che in realtà sono state spedite da C e non da A. In sostanza non avrà cognizione del passaggio intermedio, mentre tempistiche e processi saranno più veloci e ottimizzati rispetto a una spedizione classica.

Gli step per spedire un pacco in triangolazione

Ridefiniamo anzitutto i protagonisti della triangolazione:

  • Venditore (la figura che impersonate)
  • Cliente
  • Fornitore

spedire un pacco in triangolazione_2

  1. Nel vostro ecommerce di (ipotizziamo) calzature arriva un ordine di acquisto per un paio di eleganti calzature con i tacchi.
  2. Non disponendo di un magazzino, ma operando solo con il sistema di triangolazione, girate il vostro ordine con tutti i dati annessi alla persona deputata presso il fornitore di tali calzature (anche se è più probabile che ciò avvenga in maniera automatizzata).
  3. L'ordine viene così recepito e le scarpe vengono imballate e provviste della lettere di vettura. Tale lettera, ribadiamo, conterrà i dati di spedizione del cliente e quelli del venditore nella sezione del mittente.
  4. In base agli accordi che avrete stabilito con un determinato corriere, il pacco verrà preso in consegna e inviato alla cliente, mentre voi potrete sempre tenerne traccia.
  5. La cliente riceverà le sue nuove calzature in tempi brevi e potrà sfoggiarle alla prima serata disponibile, senza essere a conoscenza del passaggio intermedio occorso con il fornitore.

Perchè la triangolazione è utile per il vostro business?

Spedire un pacco in triangolazione è solo apparentemente macchinoso, in realtà semplifica in maniera notevole le esigenze di spedizione di un'azienda che, come avviene per gli ecommerce, vende online ma non dispone di un magazzino con i suddetti prodotti.

Per questo si sceglie di instaurare un accordo commerciale con i diversi fornitori, e ovviamente i corrieri, per mettere in moto la pratica ed evitare attese più lunghe e costose.

Se ci pensate bene infatti, senza tale servizio, un venditore che non dispone in maniera diretta delle merci presenti nel suo sito sarebbe costretto, ogni volta che avviene una transazione da parte di un qualsiasi cliente, a procedere lui stesso con un ordine nei confronti dell'azienda fornitrice e, una volta ricevuto il prodotto, dovrebbe poi rispedirlo verso il cliente. Al di là dell'evidente sovrannumero di passaggi (inutili), è anche chiaro che le spese di spedizione raddoppiano.

New call-to-action

 

Categorie: Spedizioni per aziende

Il team di Spedire.com

Il team di Spedire.com

Spedire.com è la compagnia di spedizioni online più grande in Italia che conta più di 100.000 clienti serviti e 500.000 visitatori online al mese. I nostri clienti apprezzano il nostro servizio così tanto che ci hanno lasciato più di 1.400 recensioni positive con una percentuale di soddisfazione del 98%.

Previous post

Next post

    Fai subito la tua prima spedizione con Spedire.com
     

    Iscriviti alla Newsletter
    del blog di Spedire.com

    Riceverai subito un buono
    sconto del 10% per la tua
    prima spedizione su Spedire.com.

    Post più letti

    Cosa fare se il tuo pacco è fermo alla dogana?
    Come spedire una lettera in Italia
    Il calcolo dazi doganali online per spedire e ricevere merci senza errori
    Spedizione con contrassegno: cosa sapere per spedire e pagare all'arrivo
    Tracciare pacco ordinario in 3 semplici mosse

    Guida alla tua prima
    spedizione online

    Vuoi iniziare a spedire online ma non sai da dove iniziare?
    Se vuoi spedire i tuoi pacchi in Italia o all’estero in modo semplice e veloce la nostra guida ti accompagnerà in tutto il processo di spedizione.

     SCARICA LA GUIDA