Blog di Spedire.com

3 Step per trasferirsi all'estero in maniera efficace

Pubblicato da Luca Lorenzini il 02 maggio 2018

La decisione di trasferirsi all'estero è sempre una scelta drammatica e drastica, perchè arriva a coinvolgere e stravolgere ogni minimo aspetto della propria vita. Non è, semplicisticamente parlando, solo un cambio di paese: si tratta di cambiare cultura, lingua, quotidianità, lavoro, rapporti e persino regime alimentare.

Inoltre si ha a che fare con un contesto spesso totalmente differente per quel che concerne norme giuridiche, servizi alla persona come quello sanitario e altri aspetti prettamente burocratici.

Per trasferirsi all’estero in maniera efficace e procedere con questa vera e proprio rivoluzione personale è fondamentale perciò informarsi su ogni aspetto riguardante la destinazione scelta, oltre che avere un buon motivo per spostare la propria vita altrove. Altrimenti cadrebbe ogni sano discorso relativo.

Quali ragioni per emigrare e quali criticità

Emigrare, trasferirsi in un paese estero deve avere un motivo fondante: magari avete ricevuto un'offerta lavorativa importante, oppure siete giovani e avete fatto richiesta di un visto per studio o lavoro. Potreste aver sposato un ragazzo o una ragazza straniera, con conseguente decisione di dimorare al di fuori dell'Italia. Oppure siete semplicemente in cerca di fortuna in un paese in grado di offrire maggiore qualità della vita e benessere.

Che sia l'una o l'altra ragione, le criticità rimangono le stesse introdotte, per le quali sarà necessaria una lunga preparazione fatta di “studio” e vari processi burocratici. Pensare ad un trasferimento all'estero non è uno scherzo, è bene informarsi a puntino:

  • Leggi e regole sull'immigrazione, visti e riconoscimento titoli di studio.
  • Validità dei propri documenti personali in assenza della cittadinanza, quindi passaporto e patente.
  • La conoscenza perfetta, o quasi, della lingua parlata.
  • Il lavoro: consigliamo sempre di cercarlo dall'Italia e di non partire all'avventura. Nel caso voleste aprire un'attività (come il più classico dei ristoranti italiani) è fondamentale richiedere una consulenza presso la Camera di Commercio per informarsi su norme e procedure.
  • Una buona base finanziaria da cui partire, in modo da poter ovviare ad un primo periodo di adattamento e di spese.
  • Sapere come funziona la sanità (in alcune nazioni è necessario stipulare polizze assicurative apposite).

Per tutte le criticità sopra esposte, il primo passo da seguire è quello prettamente organizzativo: dovete pianificare ogni aspetto nel dettaglio. In tal senso possono risultare utili siti, gruppi e forum di persone che hanno già compiuto l'espatrio, o anche dei viaggi “perlustrativi” di breve durata per informarsi di persona e magari concludere accordi di affitto o lavorativi che avete previamente organizzato via web.

Come trasferirsi all'estero in maniera efficace: il trasloco

Una volta sciolte tutte le problematiche burocratiche, arriva il momento in cui dovrete pensare a come trasferirsi all'estero in maniera efficace ed il più possibile rapida, ovvero cercando il corriere con servizio trasloco più adatto a tale necessità. Anche qui i fattori da tenere in conto sono molteplici, a partire dalla fase di selezione: i costi sono tendenzialmente elevati e non conviene di norma spedire tutto ciò che si possiede, meglio acquistare molte cose ex novo, se non buona parte dei propri averi.

 

Trasferirsi all'estero in maniera efficace

Fase 1: preparazione e selezione

In un certo senso questa fase del trasloco all'estero potrebbe rientrare in quella iniziale-organizzativa, in cui si pianifica ogni step. Vuol dire comprare e procurarsi i materiali per imballare tutto quello che si decide di portare con sé, selezionare oggetti, eventuali piccoli mobili (comunque sconsigliati) e altri articoli che ritenete fondamentali per la vostra nuova vita. Su questi ultimi suggeriamo anche di controllare se entrano a far parte delle liste di articoli proibiti o se subiscono delle restrizioni in base al paese di destinazione (ma questo controllo dovrebbe essere parte integrante della preparazione).

Fase 2: imballaggio a regola d'arte

Come per ogni spedizione che si rispetti, anche l'imballaggio rientra fra le regole auree per trasferirsi all'estero in maniera efficace. Ovviamente la mole è diversa rispetto alla singola spedizione di un pacco e bisogna cercare di ottimizzare spazio e tipologie di merci, magari raggruppando ciò che è simile e/o appartiene al medesimo ambito: ovviamente i piatti della cucina non andranno mai insieme a dei libri.

Per l'imballaggio le regole sono semplici: sfruttare materiali come pluriball e polistirolo per avvolgere e proteggere il contenuto delle scatole, fare in modo che le merci siano ferme e salde all'interno e cercare sigillare al meglio tutto. Seguendo queste istruzioni potrete assicurare la sicurezza dei vostri beni e di quelli altrui. Fate attenzione nel posizionare gli oggetti più pesanti sul fondo e segnate sempre il contenuto sulle scatole stesse, anche numerandole e preparando una lista che vi aiuti ad organizzare al meglio poi lo “smontaggio”.

Fase 3: la spedizione

Una volta selezionato il corriere adeguato alle vostre esigenze, e magari anche al vostro portafoglio, vi basterà attendere il ritiro dei vostri scatoloni (che nel frattempo avrete ben etichettato). Se l'espatrio è fuori dall'UE ricordatevi che ci saranno altri documenti da compilare, come vi abbiamo precedentemente spiegato nell'articolo “Organizzare una spedizione all'estero: ecco cosa c'è da sapere.

Prendete l'aereo, arrivate a destinazione tenendo traccia della spedizione con i servizi ad hoc (5 modi per tracciare le spedizioni efficacemente) ed infine “godetevi” il gran finale: riordinare tutto nella vostra nuova casa.

Scarica l'infografica

Tags: Spedizioni online, Spedire pacchi grandi, Spedizioni fragili, Spedizioni internazionali

Ti diamo il nostro benvenuto nel blog...

Noi di Spedire.com vogliamo offrirti consigli utili e pronti all'uso per organizzare al meglio le tue spedizioni, di ogni tipo e verso tutte le destinazioni del mondo.

Se vuoi approfondire la tua lettura, continua a leggere il nostro blog!

Articoli più recenti